Cosa mettere sotto l’albero di Natale? Un piano di risparmio come regalo

Regalare per Natale ai giovani un piano di risparmio è un’idea redditizia e idonea anche a far crescere un po’ di educazione finanziaria

È sempre più difficile interpretare i gusti dei giovani da parte di zii e nonni che si trovano in difficoltà quando devono decidere cosa regalare per il Natale. Per non sbagliare molti zii e nonni preparano la fatidica busta con dentro qualche banconota. Invece, cerchiamo un’idea migliore, idonea anche a far crescere nei giovani un pò di educazione finanziaria, regaliamo un piano di risparmio. Riportiamo cosa ci suggerisce il sole 24 ore nell’articolo: Un piano di risparmio sotto l’albero: perché è il regalo ideale di Natale

Piano di risparmio: quanto si guadagna

Niente di più semplice e redditizio. I piani di risparmio nel tempo danno grandi soddisfazioni, prendiamo in considerazione un regalo da fare a un neonato. I nonni fino alla sua maggiore età ogni Natale gli regalano 100 euro, che messi sotto al materasso restano 1.800 euro, corrosi anche dall’inflazione. Invece, investiti in un fondo di risparmio diversificato possono diventare 2.587,37 euro con un guadagno del 43%.

Le opportunità

La rivalutazione del capitale investito è stato quello del 2,43%, possiamo dire un rendimento medio annuo più basso rispetto al 3,7% medio annuo che si ottiene dai fondi pensione. Bisogna considerare  che molti fondi pensione, quelli di categoria, ma anche gli aperti e i Pip, permettono di far aderire anche i familiari a carico fiscalmente.

Questo permette di fruire della deduzione fiscale dei contributi versati per i figli, entro il limite per la famiglia di 5.164,57 euro.

Questa opportunità va confrontata con le proposte delle banche e delle poste che offrono molti strumenti dedicati ai giovani ma a volte i costi erodono in modo significativo i rendimenti.

Piano di risparmio: perché sceglierlo come regalo

È molto importante culturalmente introdurre nei giovani il concetto del risparmio. Per questo il 16% dei genitori risparmiano per i propri figli e la percentuale sale al 20% per le persone di età compresa tra i 45 e i 54 anni.

Per ottenere un buon rendimento dal risparmio bisogna investirlo in uno strumento efficace ma anche il tempo gioca un ruolo importante.

Infatti, 18 anni è un tempo abbastanza lungo per superare una crisi finanziaria e qualche impennata di Borsa. Un altro vantaggio è che investendo a rate, tramite un piano d’accumulo del capitale, si può ridurre volatilità e rischi e ottenere rendimenti interessanti.

La funzione educativa del risparmio

Noi abbiamo parlato di cifre modeste ma si può pensare di investire qualsiasi cifra e i risultati percentualmente non cambiano.  La cosa importante è essere consapevoli degli strumenti e degli obiettivi da raggiungere, tutto questo fa parte dell’educazione al risparmio, cioè la capacità di pianificare per il futuro utilizzando le risorse che si hanno a disposizione. Bisogna anche sapersi accontentare, perché se non si ha un profilo di rischio adeguato non ci si può permettere di investire il 100% delle nostre disponibilità in borsa, sarebbe troppo rischioso.

Risparmi: 3 soluzioni per investire sul futuro dei figli. Ecco le alternative


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.