Cosa succede se dormo con lenti a contatto? Quali danni può avere il mio occhio?

Si può dormire con le lenti a contatto? Ne esistono di specifiche? Possono portare dei danni ai nostri occhi? Se sì perché?

Chiunque usi le lenti a contatto sa che dopo averle indossate per tutta la giornata si ha bisogno di toglierle prima di andare a dormire. Quindi, è assolutamente vietato dormire con le lenti a contatto. Anzi, si può tranquillamente dire che è una delle cose principali da ricordare una volta aver comprato le lenti a contatto, anche perché sono gli stessi ottici a dircelo dopo il primo acquisto che si fa. Purtroppo, accade spesso che si torna stanchi dal lavoro, dalla scuola o da una festa e ci si dimentichi di togliersi le lenti a contatto. Insomma, la principale causa di questa dimenticanza è che si è molto stanchi. Ma cosa succede al nostro occhio quando si dorme con le lenti a contatto?

Dormire con le lenti a contatto, cosa succede ai nostri occhi?

Quando noi dormiamo avviene succede che la cornea non è esposta all’aria e quindi all’ossigeno.

Dall’altra parte, il nostro organismo deve ossigenare la cornea in maniera differente, per esempio attraverso i vasi sanguigni.

La quantità di ossigeno che i nostri occhi ricevono quando dormiamo è molto inferiore rispetto al resto della giornata. Se poi riposiamo con le lenti a contatto, limitiamo ancora di più l’apporto di ossigeno alla cornea.

Questo porta alla possibilità di contrarre infezioni perché i batteri rimangono intrappolati tra la cornea e la lente, perché nel momento non ci sono le lacrime le quali riescono a tenere puliti e umettati i nostri occhi.

Nel peggiore dei casi di potrebbero incontrare queste situazioni: arrossamenti, fastidi, irritazioni, infiammazioni.

Se le situazioni sono queste, ci si deve rivolgere al proprio oculista.

E se faccio un riposino breve?

Non dovrebbero esserci grandi problemi se ci si addormenta per circa un’oretta con le lenti a contatto.

Ovviamente, è sempre bene non farlo. Se però capita è possibile accusare una forte secchezza oculare al risveglio.

In tal caso è bene ricorrere all’uso delle lacrime artificiali per ripristinare il film lacrimale.

Ci sarebbero poi delle lenti a contatto create proprio per chi dimentica di toglierle quando si dorme, ma è sempre bene che chiediate al vostro oculista.

Si possono portare le lenti a contatto a uso continuo?

Non siamo tutti uguali e quindi non tutti possono portare le lenti a contatto ad uso continuo.

Se si vuole pensare a questo, è bene parlare con un contattologo che, in seguito a un attento esame, vi darà la giusta risposta.

La particolarità delle lenti a contatto a uso continuo è che esse lasciano passare più ossigeno delle lenti normali, anche mentre si dorme.

Vi consigliamo, infine, di lasciare comunque libero l’occhio quando si dorme in modo del tutto naturale.

Per quanto queste lenti possano sembrare all’avanguardia, sono sempre un corpo esterno a noi e quindi non naturale che può portare sempre delle ripercussioni gravi.

Leggi anche:

Fate attenzione a chi usa le lenti a contatto: 13 errori da evitare per non avere gravi danni


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.