Cos’è il virus di San Valentino che circola su WhatsApp

Anche a San Valentino bisogna stare attenti: in questi giorni si sta facendo strada su WhatsApp l’ennesima truffa che agisce tramite virus.

Le truffe che circolano online e che devestano i nostri cellulare, pc e conti correnti non conoscono tregue e limiti: ci sono truffe che abusano del nome di un ente per poterci svuotare le tasche, altre, invece, promettono importanti premi da avere con molta facilità,  e altre ancora sono delle catene di sant’Antonio che sfruttano delle delicate situazioni che avvengono, come ad esempio quella del Coronavirus. L’ultima truffa non ha lasciato scampo nemmeno alla festa di San Valentino e, infatti, sta circolando proprio in questi giorni un virus studiato ad hoc sull’app di WhatsApp. Ancora una volta, l’azienda non c’entra nulla e se ne dissocia, ma questo fa emergere come il fattore sicurezza dell’app faccia acqua da ogni parte. Di cosa si tratta? Possiamo evitarlo?

L’ennesima truffa è il virus di San Valentino, di cosa si tratta?

In questi giorni, come detto sopra, ha fatto la sua comparsa nel mondo del web un altro virus legato alla festività di San Valentino,che di romantico non ha nulla!

Il virus è stato creato per mettere a rischio i dati sensibili degli utenti così da permettere ai furbi del web di impossessarsi indirettamente del cellulare della vittima.

La dinamica della truffa del virus di San Valentino è la seguente: all’improvviso si riceve un messaggio da un numero sconosciuto, che non abbiamo nei nostri contatti.

Il testo di questo messaggio presenta un codice di 6 cifre e si invita il destinario a cliccare su tali cifre e di inoltrare il testo ad altri contatti.

La cosa che non appare esplicitamente è che quando si clicca sul codice di 6 cifre in realtà si sta cliccando su un virus creato appositamente per poter entrare nel cellulare della vittima e conoscere tutti i suoi dati sensibili.

Non sappiamo di cosa se ne facciano delle nostre foto, video, canzoni, contatti, ma sappiamo sicuramente che lo scopo è quello di arrivare ai soldi.

Per poter evitare una situazione così spiacevole, una volta ricevuto il messaggio è bene ignoralo, cancellarlo e non fare cose viene chiesto.

 

Leggi anche:

Con Poste Italiane vinci un iPhone 11, l’ultima truffa

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.