Cos’è la dieta delle tre ore e come funziona per perdere i chili

La dieta delle tre ore permette di mangiare spesso nel corso della giornata ma anche di dimagrire un bel po’ di chili. Vediamo come farla.

Una dieta rapidissima che non affama e non fa soffrire, il sogno  di ogni persona che ha bisogno di perdere chili superflui.Andando dritti al sodo, si può dire che questa dieta è stata creata da Jorge Cruise e consiste nel perdere 5 chili in un mese consumando un pasto ogni tre ore. Ci sono, poi, delle regole ben precise da rispettare e sono:

-bisogna fare colazione entro un’ora dal risveglio

-bisogna sempre mangiare ogni 3 ore

-bisogna smettere di mangiare almeno tre ore prima di andare a letto.

Una volta seguite le tre massime, la dieta dovrebbe portare fin da subito i suoi primi risultati.

Perché la dieta delle tre ore dovrebbe essere efficace? Dietro la risposta a questa domanda c’è un’analisi scientifica che dice: mangiando spesso il metabolismo rimane attivo e rimangono stabili i livelli di zuccheri nel sangue, così l’organismo non ha carenza di zuccheri e dunque il metabolismo non si rallenta.

 

La dieta delle tre ore, come perdere in modo veloce i chili

Andando nel particolare, bisogna sapere che ogni pasto dovrà essere formato da 400 calorie, soprattutto verdure e proteine magre, con degli spuntini da 100 calorie.

Inoltre, dopo cena si ha anche la possibilità di mangiare anche un dessert composto da 50 calorie.

Quindi, a giorno si deve consumare un totale di 1450 calorie.

 

Qual è il menù della dieta delle tre ore?

Bisogna fare colazione massimo dopo un’ ora dal risveglio e si deve mangiare:

fiocchi d’avena con una tazza di latte parzialmente scremato

oppure due fette di pane integrale con un filo di miele e 1/2 banana a fette

 

Dopo 3 ore si fa lo spuntino:

2 fette di anguria

oppure una pesca e 5 mandorle

 

Dopo tre ore si passa al pranzo:

un piatto di pasta integrale con zucchine e un’insalata verde

oppure spinaci al vapore con carote, pollo e peperoni, oppure salmone alla piastra con insalata greca

 

Dopo altre tre ore si passa alla merenda:

un frullato di frutta mista o una macedonia

 

Cena da fare dopo tre ore:

carne oppure pesce cotto alla brace con verdure a piacere

 

Dessert:

yogurt ai frutti di bosco oppure tre fragole e un cucchiaio di budino alla vaniglia

 

I menù speciali

L’ideatore della dieta Cruise ha creato anche tre menù speciali:

 

1)Menù carne:

Colazione:  2 fette di tacchino.

Pranzo: un toast al prosciutto e fagiolini lessi e la cena con un filetto di manzo alla griglia, insalata mista e patate.

Spuntini una manciata di mandorle la mattina e una fetta di formaggio light il pomeriggio.

 

2) Menù carboidrati:

Colazione:3 fette biscottate oppure 4 frollini

Pranzo:un trancio di pizza margherita e a cena un piatto di pasta integrale con verdure.

Spuntini 4 crackers e nel pomeriggio una banana.

 

3) Menù salutare:

Colazione:  uno yogurt magro, una mela a pezzi e 4 noci.

Pranzo: un’insalata verde con pomodori e dei gamberoni.

Cena: mangiate del petto di pollo alla piastra oppure del pesce al forno con le verdure alla griglia.

Spuntini: di mattina due carote oppure un centrifugato di verdure mentre il pomeriggio consumate una coppetta con frutti di bosco.

 

Leggi anche:

Dieta mediterranea/statunitense: perdi fino a 4,5 chili in due settimane


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.