Cos’è la stomatite e come si cura questo problema che non conosce età

Cos’è la stomatite e come posso curarla? Un fastidio che non conosce età, ma se curato subito può evitare grossi problemi di salute.

Almeno una volta nella vostra vita vi siete ritrovati con la stomatite, un fastidio che tocca soprattutto i più piccoli, ma che non si dimentica di certo di quelli più grandi. Forse, anche se è davvero assurdo dirlo, non tutti la conoscono. Piuttosto, se non viene curata nella sua forma più banale, può portare a delle cattive conseguenze.

Parlando più nello specifico, la stomatite è un’infiammazione della bocca che interessa le gengive, il palato, la parte interna delle labbra e la lingua. Essa si presenta sotto la forma di afte e vescicole dolorose, e può essere causata anche per un’alimentazione sbagliata o infezioni batteriche.

Quel fastidio in bocca, la stomatite: quali sono le cause?

Si può arrivare ad una situazione di stomatite per diverse cause.

La prima tipologia di causa che porta alla stomatite è la causa batteriche,  quindi parliamo di virus e batteri che si accumulano nel cavo orale.

Un’altra causa  potrebbe essere una carenza di presenza vitaminiche, nello specifico vitamine B1, B6 e B12.

Determinano la presenza di questa stomatite anche la carie dentale, malattie infettive o che deprimono il sistema immunitario e l’assunzione di antibiotici che debilitano l’organismo. Quindi, fate molta attenzione.

Come posso curare la stomatite?

Come già abbiamo anticipato sopra, la stomatite se non viene curata nella sua forma più banale, e quindi afte e bolle, può portare a grossi problemi di salute.

Per poterla curare bisogna essere più attenti alla propria igiene orale. Se non si fa questo, si può arrivare anche ad alterazioni metaboliche.

Altro modo per tenerla a bada è la cura dell’alimentazione e quindi controllare bene ciò che si mangia. Assolutamente no ai  cibi speziati, troppo acidi, troppo freddi o troppo caldi.

Dite addio anche agli alcolici e alle sigarette, cose che tra l’altro non ci fanno bene.

Assolutamente si a più frutta e verdura, ed in generale agli alimenti che contengono vitamine del gruppo B, ferro, vitamina C e acido folico. Quindi munitevi di cibi antinfiammatori, legumi e a cereali integrali.

Per la sua presenza di acido tannico, il tè nero è considerato un buon rimedio naturale. Si mette in infusione una bustina, la si lascia raffreddare, poi la appoggia per qualche minuto nei punti doloranti.

Non male è anche l’uso del  il bicarbonato di sodio che possa essere utile a pulire il cavo orale e a far diminuire i batteri.

In tal caso, bisogna fare i risciacqui con un cucchiaino di bicarbonato in acqua tiepida e un po’ di succo di limone, eseguiti la sera prima di coricarsi

Rimanendo in temi di risciacqui, questi possono essere fatti con qualche goccia di tea tree oil, efficace antibatterico, usato come un colluttorio naturale, o con tisane tiepide a base di salvia, timo, chiodi di garofano oppure ortica.

Se si vuole curare la stomatite bisogna fare tutto con costanza.

Leggi anche:

Rimedi naturali: il timo come medicinale fitoterapico


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.