Cubetti di pollo in salsa di soia e semi di sesamo, ricetta dal gusto orientale

Cubetti di pollo in salsa di soia con aggiunta di semi di sesamo; un piatto dal gusto dolce, caramellato, tostato inoltre sapido: in stile orientale

I cubetti di pollo in salsa di soia, un secondo dal gusto orientale. La salsa di soia infatti ha origini cinesi; è particolarmente usata nella cucina giapponese, filippina, indiana e asiatica, come condimento o anche per marinare  carni, pesce e molto altro. Conferisce un gusto tostato, caramellato, dolce e sapido, poiché contiene sale, è consigliabile di non esagerare nell’uso anche se poi ha proprietà antiossidanti. Detto questo andiamo a veder cosa occorre per preparare il pollo in salsa di soia.

Cubetti di pollo in salsa di soia

Ingredienti:

Petto di pollo intero circa 600 gr

Scalogno 1

Olio extravergine d’oliva

Olio di semi di arachidi

Semi di sesamo q.b

Salsa di soia 1 tazzina da caffè

Farina q.b

Vino bianco mezzo bicchiere

Preparazione:

Per la preparazione del pollo, iniziamo con pulirlo dai filamenti, ossicini e nervetti più grossi. Lo tagliamo in cubetti oppure in lungo tipo straccetti, lo versiamo in una ciotola con farina e lo infariniamo per bene.preparazione e infarinatura In una pentola wok, versiamo i due tipi d’olio e lo scalogno facciamo rosolare a fiamma media fino ad appassire e dorare. Aggiungere i cubetti di pollo e far rosolare mescolando spesso.cottura e rosolatura Quando è ben rosolato uniamo il vino e facciamo sfumare e asciugare aggiungiamo i semi di sesamo a piacere e infine la salsa di soia, non inseriamo il  sale, poiché la salsa già è sapida di suo.condimento di soia Facciamo saltare e amalgamare bene e servire subito. Leggi anche: Petto di pollo a cubetti con funghi misti trifolati

 

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.