Debiti con Equitalia e separazione dei beni, l’altro coniuge rischia il pignoramento?

Cosa succede se il marito ha accumulato debiti con Equitalia, si possono rivalere anche sulla moglie con la separazione coniugale dei beni? Analizziamo gli ultimi sviluppi della giurisprudenza.

Quando si accumulato debiti con l’Agenzia delle Entrate Riscossione (ex Equitalia) tutto diventa difficile e una nostra lettrice ci scrive per chiarimenti: Mio marito a debiti con Equitalia abbiamo la separazione dei beni lui a una pensione minima cosa possono rivalersi grazie

Analizziamo le ultime disposizioni in materia e il cambio della giurisprudenza negli ultimi anni.

Separazione coniugale dei bene e debiti accumulati

Va precisato che il regime di separazione dei beni coniugale non costituisce una soluzione parziale con i debiti accumulati dai coniugi. La discussione approdata più volte nelle aule dei tribunali, ha definito che l’omesso pagamento di imposte e contributi previdenziali, anche se inerenti ad un’attività professionale, ha costituito un beneficio nella soddisfare le esigenze del nucleo familiare e quindi l’accumulo dei debiti può essere collegato al soddisfacimento delle esigenze della famiglia.

Questo significa, che se il coniuge è in separazione dei beni, può essere chiamato a rispondere personalmente, per i debiti accumulati dall’altro coniuge che ha accumulato debiti per soddisfare i bisogni della famiglia, anche se i debiti risultano accumulati per un’attività condotta in modo esclusivo dal coniuge debitore.

Una soluzione, dipende anche dai casi e dalle proprietà intestate, potrebbe  essere la  separazione consensuale con l’accordo di trasferimento delle proprietà immobiliare, ma anche quindi dipende dai casi perché è fondamentale la data di omologazione della separazione consensuale, in quanto il giudice potrebbe dichiarare inefficace il trasferimento del beni.

Gli articoli del Codice civile che normano la comunione dei beni sono gli art. 177 – Oggetto della comunione, e l’art. 179 – Beni personali.

Riepilogando, il matrimonio con separazione dei beni tutela l’altro coniuge dai debiti, ma ogni caso a sé e dipende anche dai debiti accumulati, come sopra menzionato la giurisprudenza  negli ultimi anni ha cambiato rotta.

Il mio consiglio è di affidarsi ad un avvocato esperto nel settore, che potrà esaminare la sua situazione e consigliarla cosa fare e tranquillizzarla se non ricorro i presupposti di una rivalsa nei suoi confronti.

Leggi anche: Conto corrente congiunto, attenzione si rischia il pignoramento della casa, la sentenza


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”