Debiti e rottamazione cartelle esattoriali: intimazione a pagare entro 5 giorni

Cartelle esattoriali non entrate in rottamazione, l’Agenzia delle Entrate chiede il pagamento con intimazione entro 5 giorni, cosa fare?


Debiti non rientrati nella definizione agevolata “Rottamazione cartelle esattoriali”, cosa fare se arriva l’intimazione al pagamento entro cinque giorni e non si può pagare? Cerchiamo di capire cosa fare esaminando il caso di un nostro lettore. 

Cartelle esattoriali: intimazione al pagamento

Salve,
Ringrazio fin d ora per la risposta, vorrei porre alla vostra attenzione il seguente quesito:
Mi sono presentato alla Agenzia delle entrate il 17 aprile 2019 chiedendo la mia posizione e  L adesione alla rottamazione ter.
 Risultano a mio carico tre cartelle e mi confermano che posso aderire, aderisco il giorno stesso.
Resto in attesa della risposta, che non arriva.
Decido a metà novembre (visto che la prima rata è  prevista per il 30)di recarmi alla Agenzia  dove prontamente mi stampano la rottamazione.

Mi accorgo che mancano 2 cartelle (le più alte).

Mi reco di nuovo all Agenzia il 22 novembre per chiedere delucidazioni, ma niente,  è stata una svista del funzionario,  aveva  inserito nella richiesta  solo  1  cartella, decido di pagare a saldo la rottamazione ter (visto L’ammontare esiguo).
Oggi 26 novembre mi è arrivata la richiesta ( nuova cartella) di pagamento delle 2 cartelle ,da loro non inserite in rottamazione, di circa 6.500€  ( importo pieno originario più interessi e spese) da pagare entro 5 giorni !!
Forse non sarei dovuto andare …

Cosa posso fare?

Secondo voi posso rateizzarlo?

Posso denunciare il funzionario che si è dimenticato, facendomi perdere un risparmio di circa 3000€  ?

O posso  presentare ricorso alla commissione tributaria provinciale?

Vi ringrazio ancora, nella attesa un vostro prezioso  consiglio

Vi saluto cordialmente.

Cartelle esattoriali: possibile la rateizzazione

Salve, alla domanda se è possibile denunciare il funzionario, penso non sia possibile; lei ha accettato la rottamazione e le è stata consegnata una documentazione di adesione dove venivano indicate le cartelle inserite, quindi sarebbe la sua parola contro la sua. Questa strada la trovo difficile e tortuosa da percorrere. Consiglio di concentrarsi su come risolvere il problema.

Se non è possibile pagare le cartelle esattoriali con intimazione al pagamento entro 5 giorni, è possibile presentare istanza di rateizzazione ordinaria che  prevede fino a un debito di € 60.000 un massimo di 72 rate. L’istanza deve essere presentata all’Agenzia delle Entrate, trova in quest’articolo tutti i riferimenti: Cartelle esattoriali: rateizzazione fino a 72 rate (6 mesi)

Le consiglio di seguire questa strada.

Da considerare che è stato presentato un emendamento al Governo che prevede la Rottamazione “Quater” con le stesse caratteristiche della rottamazione ter, con un ampliamento dei beneficiari. Sembra che la nuova rottamazione comprenderà anche i debiti rateizzati. Al momento non c’è nessuna certezza. Sicuramente si avranno notizie certe dopo la scadenza del 2 dicembre che coinvolge molti contribuenti. 

Rottamazione Quater 2020 anche per chi non paga la rata del 2 dicembre?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”