Demenza senile: come prendersi cura di un anziano

La demenza senile provoca una progressiva perdita della facoltà cognitive, per questo motivo un anziano che ne soffre ha bisogno di una assistenza continua, vediamo come prendersene cura. Molti anziani soffrono di demenza senile, si tratta di una malattia neurodegenerativa che provoca una progressiva perdita delle facoltà cognitive che può essere accompagnata anche con comportamenti […]

La demenza senile provoca una progressiva perdita della facoltà cognitive, per questo motivo un anziano che ne soffre ha bisogno di una assistenza continua, vediamo come prendersene cura. Molti anziani soffrono di demenza senile, si tratta di una malattia neurodegenerativa che provoca una progressiva perdita delle facoltà cognitive che può essere accompagnata anche con comportamenti aggressivi e poco razionali. Relazionarsi con queste persone che hanno questo disturbo, diventa complicato ed impegnativo.

Vediamo come gestire la demenza senile

Per relazionarsi con chi è affetto da demenza senile bisogna osservare e capire i segnali che possono lanciare con il corpo, tipo tono di voce, espressioni del viso. Vediamo alcune regole da seguire:

1)Mantenere la calma: anche se ls demenza senile si manifesta con irritabilità e modi aggressivi, va evitata la linea dura. Per aiutare la memoria si può utilizzare un calendario appuntandosi tutte le cose da fare giorno per giorno, o mettere per iscritto alcune regole per la loro sicurezza. Per il contatto con la persona, abbracci e carezze valgono più di mille parole. Non sottolineate i loro errori, potrebbero compiere gesti inspiegabili. Trovare un qualcosa come routine quotidiana e di rispettarla, questo porterà a muoversi con più sicurezza.

2)Lasciargli la sua autonomia: cercare di mantenere questa andatura il più tempo possibile, anche se sostituirlo nelle sue cose sarebbe per voi più sbrigativo. Inizialmente l’aiuto dovrebbe avvenire pian piano e discretamente per non farlo sentire inutile.

3)Imparare ad essere flessibili: le persone affette da demenza senile cambiano idea in modo repentino e bisogna essere pronti ad assecondarli, e di conseguenza dovete farvi trovare pronti a trovare un’alternativa.

4)Tenete a freno la rabbia: evitate assolutamente di sgridarli e urlargli contro, in questo modo va a sentirsi responsabile e quindi si sente in colpa. Una convinzione che gli scompiglia la mente e si convince che la vita gli sta sfuggendo di mano.

Anziani depressi? Come bisogna intervenire