Deserto del Sahara coperto di neve: una magia durata poche ore

Un miraggio durato soltanto poche ora quello del deserto del Sahara coperto di neve, prima che le solite temperature sciogliessero la magia.

Uno dei luoghi più caldi del pianeta, Ain Sefra, una città a nord dell’Algeria nota come l’ingresso del deserto del Sahara, si è risvegliato domenica scorsa con una visione magica: le dune del deserto imbiancate di neve: una coltre leggera e sottile copriva la sabbia del deserto dopo che una inusuale ondata di freddo aveva colpito la zona durante la notte.

La magia è durata pochissimo perchè con il sorgere del sole la poca neve accumulatasi sulle dune si è sciolata appena le temperature si sono alzate anche se è rimasta il tempo necessario per essere immortalata dagli obiettivi dei fotografi e dei vineopratori in una visione che ha dell’incrdibile: un attimo fuggente che in pochi hanno avuto la fortuna di cogliere dal vivo e che molti hanno la possibilità di ammirare grazie alle foto scattate sul posto.

La gente del luogo ricorda l’ultima nevicate il 18 febbraio 1979, 39 anni fa, in luoghi dove solitamente la temperatura media è di 20° è raro che scenda allo zero termico permettendo alla neve di scendere.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.