Detrazione per le spese di trasporto del 19%, i beneficiari

È possibile portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi 2019 le spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti al servizio di trasporto pubblico.

È possibile portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi 2019 le spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti al servizio di trasporto pubblico. La detrazione fiscale Irpef si applica sulla spesa totale dell’abbonamento per un’aliquota del 19 per cento. Possono beneficiare di questa detrazione solamente le  persone fisiche con Irpef ordinaria lorda. L’Agenzia delle Entrate specifica che gli utilizzatori dell’abbonamento possono essere solamente lo stesso contribuente o i suoi
familiari, se fiscalmente a carico.

Cosa si intende per fiscalmente a carico?

È molto importante capire cosa significa essere fiscalmente a carico, particolare rilevanza assume nella compilazione della dichiarazione dei redditi. I familiari fiscalmente a carico hanno diritto ad alcune agevolazioni fiscali. Infatti, per i familiari a carico fiscalmente, il contribuente ha diritto a specifiche detrazione (pagando di meno sulle imposte dovute).

Un familiare viene considerato a carico fiscalmente quando fa parte dello stesso nucleo familiare e ha un reddito annuale con un reddito non superiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili. 

Possono essere considerati a carico anche se non conviventi con il contribuenti, i seguenti familiari:  

  • coniuge non legalmente ed effettivamente separato;
  • i figli: naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati); 

Sono considerati a carico anche altri familiari, la condizione fondamentale è la convivenza con il contribuente e che non ricevano altri assegni di assistenza o mantenimento:

  • coniuge legalmente ed effettivamente separato;
  • discendenti dei figli;
  • genitori (compresi i genitori naturali e quelli adottivi);
  • generi e le nuore;
  • suocero e la suocera;
  • fratelli e le sorelle (anche unilaterali);
  • nonni e le nonne (compresi quelli naturali).

Detrazione del 19% sulle spese di trasporto

La detrazione del 19 per cento spetta esclusivamente per l’acquisto dell’abbonamento ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale o interregionale per un importo non superiore a 250 euro, calcolato sia per il singolo sia per i familiari a carico. Inoltre, è necessario raccogliere e conservare il titolo di viaggio, le ricevute di
pagamento e altra documentazione attestante il pagamento da cui complessivamente risultino tutte le informazioni essenziali.

Detrazioni Irpef 2020: previste solo a chi utilizza il bancomat o la carta di credito


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”