Diabete: Analisi della glicemia gratis nelle farmacie

Gli analisi della glicemia si posso effettuare gratis, ecco dove

Buone notizie per i pazienti colpiti da diabete, adesso nelle farmacie si potrà chiedere di effettuare le analisi della glicemia oppure la compilazione di un questionario anonimo per calcolare il rischio di sviluppare la patologia.

Ci sono ben 475 i presidi disponibili nel Torinese

È già partita la campagna nazionale per lo screening del diabete, ben 475 farmacie torinesi aderiscono al progetto che durerà fino a domenica 18 novembre.

Leggi anche: Tumore alla prostata, partita la campagna novembre azzurro

In poche parole, le farmacie italiane offrono in modo gratuito a tutti le persone che voglio fare l’autoanalisi della glicemia, oppure la compilazione di un questionario, totalmente anonimo per calcolare il rischio di sviluppare il diabete nei prossimi dieci anni. Inoltre, viene messo a disposizione anche una specie di questionario con diverse domande per quanto riguarda le persone che hanno appena scoperto che sono stati colpiti dalla patologia.

DiaDayEcco dove si trovano le farmacie aderenti al progetto

Il progetto si chiama “DiaDay”, le farmacie che hanno accettato di far parte della grande campagna sono riconoscibili dalla locandina che promuove ‘’DiaDay’’. In pratico sono circa 6.500 in Italia. I consumatori possono tranquillamente andare sul sito www.federfarma.it, e trovare la farmacia più vicino nella zona.

Leggi anche: Ad ottobre campagna di vaccinazione per l’influenza

Marco Cossolo, il presidente di Federfarma Torino, ha dichiarato: ‘’Nella nostra provincia partecipano alla campagna DiaDay ci sono 475 farmacie. Un’importante iniziativa di educazione sanitaria e di prevenzione sul territorio, che sfrutta appieno la capillarità della rete delle nostre farmacie, che confermano così il proprio ruolo di primo presidio del servizio sanitario nazionale’’.

Ecco perché è consigliato fare il test

Effettuare il test perché scoprire in anticipo se si verrà colpito da diabete è molto importante, perché in questo modo, insieme al suo medico curante, si può individuare le terapie giusta.

Il progetto, è stato realizzato da Federfarma, con l’aiuto di: Fofi, Fnomceo, Amd, Sid, Utifar, Fenagifar, Cittadinanzattiva.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.