Diabete e invalidità, conviene fare domanda di aggravamento?

Il diabete è una patologia invalidante e in base al grado di gravità si può ottenere l’assegno ordinario di invalidità e tutte le agevolazioni.

Diabete e invalidità, il quesito di un nostro lettore: Buongiorno, sono un ragazzo di 33 anni con diabete tipo 1 insulino dipendente dall’età di 6, da due anni circa ho scoperto i primi problemi portati appunto dal diabete che sono: retinopatia non proliferante e aterosclerosi agli arti inferiori, tanti anni fa ho fatto richiesta di invalidità ma allora non avevo nulla di questo è mi hanno assegnato un punteggio di 46%, secondo voi vista la mia situazione ho diritto a qualcosa di più? Che punteggio mi assegnerebbero posto ora? Grazie anticipatamente e buona giornata, cordiali saluti.

Diabete e bonus per invalidità e aggravamento, ecco di cosa si tratta

Diabete e invalidità: la domanda conviene sempre presentarla

Abbiamo trattato molte volte l’argomento, in quest’articolo abbiamo elencato le classi di deficit funzionale e le percentuali di invalidità riconosciute ai cittadini con diabete tipo 1 e 2: Diabete e pensione di invalidità, quali possibilità reali

Le consiglio di inoltrare la domanda per aggravamento anche in virtù delle nuove e patologie subentrate per effetto della patologia diabetica.

Il medico curante dovrà inviare il certificato all’Inps indicando la gravità delle sue patologie. Il sistema telematico rilascerà un numero protocollo. Entro 90 giorni bisogna presentare la domanda di invalidità presso un patronato, indicando nella domanda il codice protocollo che ha consegnato il medico. La commissione medica valuterà lo stato patologico attribuirà una percentuale invalidante con handicap grave o meno grave secondo la legge 104 art. 3 comma 3 o art. 3 comma 1. 

Ricordiamo che solo una percentuale dal 74% in su, da diritto all’assegno di invalidità ordinario. 

Non posso sapere quale punteggio potrà attribuire la commissione medica, in quanto tutto si basa sulla gravità delle patologie, le consiglio di presentarsi alla visita medica con documentazione aggiornata e recente in cui è espressamente indicato la gravità della patologia e le difficoltà che questa patologia le arreca. 

Verbale legge 104 art. 3 comma 1, comma 3 e difficoltà motorie: le differenze

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”