Diabete e pensione di invalidità, quali possibilità reali

Il diabete è una patologia invalidante e in base al suo grado di handicap, da diritto all’assegno di invalidità e l’indennità di accompagnamento.

Il diabete è una patologia invalidante e in base al grado di handicap da diritto all’assegno di invalidità e all’indennità di accompagnamento. Un lettore ci pone il seguente quesito: Buongiorno, Ho una sorella con diabete tipo 1 e 2 con trattamento misto, chiedo se ha diritto a pensione e accompagnamento. È in cura da 12 anni. Però, l’attenzione medica è sempre più scarsa! Es. La vis. Controllo fissata per il 24 aprile u. S. Non l’ha ancora effettuata, assenza medico…pertanto le glicemie sono ballerine. I presidi scarsi e diversi da quelli che abitualmente usava. Più attenzione e professionalità’ si spera in futuro

Diabete: le 4 classi di riferimento per la valutazione dei deficit funzionali

Classe I: diabete mellito tipo 2° (non insulino dipendente) con buon controllo metabolico (tasso glicemico a digiuno mg 150/dL e tasso glicemico dopo pasto mg 180-200/dL)

Classe II: diabete mellito tipo 1° (insulino-dipendente) con buon controllo metabolico (tasso glicemico a digiuno mg150/dL e tasso glicemico dopo pasto mg180-200dL). Diabete mellito tipo 1° e 2° con iniziali manifestazioni micro e macroangiopatiche rilevabili solo con esami strumentali.

Classe III: diabete mellito insulino-dipendente con mediocre controllo metabolico (tasso glicemico a digiuno mg150dL e tasso glicemico dopo pasto mg 180-200dL) con iperlipidemia o con crisi ipoglicemiche frequenti (nonostante una terapia corretta ed una buona osservanza da parte del paziente). Diabete mellito tipo 1° e 2° con complicanze micro e/o macroangiopatiche con sintomatologia clinica di medio grado, (es. retinopatia non proliferante e senza maculopatia, presenza di microalbuminuria patologica con creatininemia ed azotemia normali, arteriopatia ostruttiva senza gravi dolori ischemici ecc.).

Classe IV: diabete mellito complicato da: a) nefropatia con insufficienza renale cronica e/o b) retinopatia proliferante, maculopatia, emorragie vitreali e/o c) arteriopatia ostruttiva con grave “claudicatio o amputazione di un arto”.

Bonus di 500 euro, quanto c’è di vero

Percentuale di invalidità 

In base allo stato di gravità rilevato dalla commissione medico legale sarà attribuito un codice riportante la percentuale invalidante. I codici delle percentuali invalidanti:

Codice 9309: diabete mellito tipo 1° o 2° con complicanze micro-macroangiopatiche con manifestazioni cliniche di medio grado (Classe III), percentuale dal 41% al 50%

Codice 9310: diabete mellito insulino-dipendente con mediocre controllo metabolico e iperlipidemia o con crisi ipoglicemiche frequenti nonostante terapia (Classe III), percentuale dal 51% al 60%;

Codice 9311: diabete mellito complicato da grave nefropatia e/o retinopatia proliferante, maculopatia, emorragie vitreali e/o arteriopatia ostruttiva (Classe IV), percentuale dal 91% al 100%.

Risposta

L’assegno di invalidità viene riconosciuto con una percentuale uguale o superiore al 74 per cento. Se viene riconosciuto l’handicap grave con difficoltà di deambulazione si ha diritto anche all’indennità di accompagnamento. L’assegno di invalidità dopo tre rinnovi si trasforma in pensione di invalidità. Nel caso specifico il diabete mellito di tipo 1 o 2 predispone una percentuale dal 41 al 50 per cento, quindi non da diritto all’assegno di invalidità. La valutazione sarà effettuata dalla Commissione medica legale che potrà valutare il grado di invalidità.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”