Diabete: ecco le valide alternative allo zucchero

Attenzione allo zucchero per diabetici: ecco le valide alternative

Il Coronavirus e il conseguente dover stare in casa ha fatto diventare molti dei veri chef. Questo ha anche un risultato piuttosto negativo: l’eccessivo consumo di zuccheri, molto dannosi per la salute. La prima cosa che viene da fare in cucina, in questi giorni, è mettersi a fare i dolci. E’ importante sapere, in particolare per chi soffre di diabete, quali possono essere le alternative allo zucchero.

Diabete e lo zucchero: vediamo quali possono essere le valide alternative

L’emergenza Coronavirus ha fatto tirare fuori la nostra anima da chef, portandoci ad un’esasperazione calorica con eccessivo consumo di zuccheri, molto dannosi per la nostra salute. La cosa importante è conoscere le alternative valide, che diventano salutari in particolare per chi soffre di diabete, ed un ritorno ad una cucina più semplice, con ingredienti leggeri e meno impegnativi.

  1. Il miele: ha un’azione energizzante, antisettica e antibatterica. Il suo contenuto è del 18% di acqua e dell’80% di zuccheri semplici, glucosio e fruttosio, ricco di sali minerali e vitamine del gruppo B. Attenzione a non metterlo nei dolci, poiché da dolce, in cottura, diventa amaro.
  2. Sciroppo d’acero: non piace a tutti, molto amaro, gusto un po’ particolare. E’ ricco di antinfiammatori, polifenoli e antiossidanti. La scienza sta verificando il fatto che potrebbero avere delle proprietà di prevenzione del diabete di tipo 2. Ottimo sostituto in cucina dello zucchero.
  3. Lo zucchero di cocco: chi vuole un surrogato dello zucchero ha trovato, con questo, l’ingrediente giusto. Ricchissimo di sostanze nutrizionali come zinco, ferro, zolfo, rame, potassio, magnesio, vitamine B1, B2, B3, B6 e C. Basso indice glicemico e ottimo per chi soffre di diabete.
  4. Lo xilitolo: è uno zucchero naturale, ha un bassissimo indice glicemico ed è ottimo anche come prevenzione delle carie.
  5. La stevia: dolcificante ultra naturale con un forte retrogusto di liquirizia. Attenzione a non metterla mai nel caffè.

Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp