Diabete nel cane e nei gatti: la Giornata mondiale del diabete è anche per loro

Giornata mondiale del diabete non solo per gli umani ma anche per gli animali domestici. Vediamo come possiamo aiutare i nostri amici.

Il 14 novembre è la Giornata mondiale del diabete patologia che colpisce anche gli animali domestici. Il diabete è una malattia che colpisce anche i cani e i gatti in età adulta o avanzata. Lo scopo della Giornata mondiale è sensibilizzate i proprietari di cani e gatti a prendere un appuntamento per un controllo dal medico veterinario. 

Infatti, con una tempestiva diagnosi, una terapia insulinica, una alimentazione mirata e corretto stile di vita, i nostri amici potranno vivere una vita del tutto normale.

Diabete veterinario. Sintomi e differenze

Poiché la prevenzione può salvare la vita dei nostri animali domestici, riconoscere i sintomi è fondamentale per la loro salvezza. Vediamo quali sono:

  • appetito eccessivo, ma perdita di peso;
  • sete intensa;
  • aumento della produzione di urina;
  • sonnolenza;
  • cataratta.

Se i sintomi sono uguali per cani e gatti, il diabete si manifesta, invece, per in modo diverso. 

Infatti:

  • nei cani il diabete è una predisposizione genetica che colpisce le maggiormente le femmine, non sterilizzate, di alcune razze, come il golden retreiver, lo yorkshire, il labrador e i pastori tedeschi; 
  • nei gatti, invece, il diabete colpisce soggetti maschi in età avanzata, non sterilizzati, sedentari e in sovrappeso.

Come abbiamo detto, è importante, recarsi dal veterinario che risponderà a tutti i dubbi e domande sulla prevenzione, sui sintomi, la diagnosi e la cura dei nostri amici pelosi.

Sapete che vivere con un cane allunga la vita e fa bene alla salute? Vediamo perchè

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest