Dieta del gelato: come perdere 3 Kg in una settimana

Dieta del gelato il regime alimentare per perdere peso in estate: golosa si, ma anche molto rigida.

In estate, si sa, fare a meno del gelato è molto difficile e trovare una dieta che permetta di mangiarne sembrerebbe  davvero stuzzicante, soprattutto se poi si vedono i risultati. E la dieta del gelato, se seguita bene, promette una perdita di 3 chilogrammi a settimana. La dieta è stata messa a punto da professor Migliaccio e sta facendo molto discutere.

Dieta del gelato e risultati

Con l’arrivo del caldo cosa c’è di meglio del gelato fresco e dissetante? E se c’è anche la promessa che non influenzerà il nostro peso, ma anzi ci aiuterà a ritrovare la linea la cosa si fa davvero interessante.

Sostituire un pasto con il gelato non è una novità ma è importante trovare l’equilibrio giusto tra le calorie settimanali che mangiamo. Se si mangia un gelato alla frutta può essere utilizzato come merenda, ma se è fatto con il latte ci sono anche proteine e calcio. Ma se ci piace il gelato alla crema va utilizzato come sostituto di un pasto poichè ha effetto saziante molto basso e non contiene fibre e proprio per questo andrebbe accompagnato da un’insalata.

Ma attenzione, anche se può sembrare golosa, la dieta del gelato è molto rigida e se non seguita bene non darà i risultati sperati. Le calorei totali sono al massimo 1200 al giorno (una donna con una dieta da 1500 calorie perde peso, ad un uomo bastano 1800/2000 calorie per dimagrire).

Dieta del gelato: come?

La dieta quindi offrirà il gelato ma poco altro di goloso e potrà essere seguita solo per 1 settimana.

E’ concessa una porzione di gelato al giorno come sostituto del pasto, ma non sono ammessi altri dolci con 2 strappi alle regola:

  1. il mercoledì si possono mangiare anche due bon bon di gelato ricoperto di cioccolato come spuntino oltre alla coppa di gelato,
  2. il sabato a colazione si possono prendere cappuccino e brioche.

Quale gelato mangiare?

Se si mangia come snack si deve optare per un gelato con poche calorie (100/150) se invece si utilizza come pasto può arrivare anche a 400 calorie.

Vediamo il menù tipo per un giorno

A colazione caffè con al massimo un cucchiaino di zucchero, 2 fette biscottate e un bicchiere di latte parzialmente scremato

A metà mattina o un succo di frutta o 2 albicocche

A pranzo un gelato biscotto o cornetto o, in alternativa 400 grammi di cocomero oppure una pesca.

Metà pomeriggio un ghiacciolo

A cena 80 grammi di bresaola, quantità a piacere di rucola condita con un cucchiaino di olio evo, 40 grammi di pane oppure un pacchetto di crackers

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.