Dipendenti che vengono pagati da un’azienda per andare in vacanza

C’è un’azienda statunitense, che per il bene dei propri dipendenti, ha deciso di incentivarli con un bonus ragguardevole per farli andare in vacanza.

Può sembrare strano, una di quelle notizie che può sconvolgere i lavoratori, ma che corrisponde a realtà. C’è un’azienda statunitense, che per il bene dei propri dipendenti, ha deciso di incentivarli con un bonus ragguardevole per farli andare in vacanza, 6800 euro l’anno per ogni dipendente. Quest’impresa, precisamente la FullContact, un’impresa hi-tech statunitense, attiva nella information technology, è nata come startup nel 2012 con 10 dipendenti, oggi ne ha 200 nel mondo. Un’escalation notevole, il fondatore ha deciso di introdurre un contributo per i dipendenti, per dare la possibilità di godersi il massimo relax nei luoghi possibilmente più suggestivi, Giappone, Kenia, Islanda, Indonesia.

Via libera alle vacanze pagate

A tutto questo però ci sono delle regole da seguire; il fondatore vuole che i suoi dipendenti stacchino davvero dal lavoro e dalla routine quotidiana, vietato dunque  rispondere a telefonate, messaggi o email. I dispositivi sono comunque ammessi, i dipendenti sono obbligati a scattare foto dei paesaggi che devono poi essere condivise tra colleghi.

Non importa se il lavoratore è single, sposato o con figli, il bonus è uguale per tutti. Alcuni studi hanno potuto provare che avere più tempo per andare in vacanza aiuta a dormire meglio e a vivere più a lungo, e di conseguenza si viene a creare una struttura lavorativa più sana.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062