Disabili: agevolazioni dall’auto all’assistenza, la nuova guida dell’AdE

Disabili e agevolazioni fiscali, la nuova guida dell’Agenzia delle Entrate con tutti i chiarimenti sul: settore auto, detrazioni figli a carico, spese sostenute per i familiari disabili, e tant’altro.

Disabili e agevolazioni, l’Agenzia delle Entrate pubblica la nuova guida di 40 pagine con tutto il pacchetto: settore auto, accesso alle detrazioni fiscali spese sanitarie, detrazioni figli a carico, assistenza per il familiare con disabilità, e tant’altro, un focus completo.

Disabili e agevolazioni fiscali

Una guida completa sono racchiuse tutte le agevolazione dedicate alla persona con disabilità, tutto quello che c’è da sapere racchiuso in quaranta pagine di chiarimenti e indicazioni. Pubblicata dall’Agenzia delle Entrate la nuova guida per le agevolazioni fiscali legge 104 con aggiornamenti ad agosto 2020.

La guida contiene tutte le informazione per l’accesso alle agevolazioni e come orientarsi nella normativa tributaria con le regole specifiche previste per le persone con disabilità. Qui di seguito le principali novità sul settore auto, figli a carico e assistenza al familiare disabile. 

Benefici settore auto

Le agevolazioni previste per il settore auto sono: detrazione Irpef del 19 per cento della spesa sostenuta per l’acquisto di un auto, la spesa totale non può superare 18.075,99 euro; l’Iva è agevolata con applicazione del 4 per cento anziché il 22 per cento; spetta l’esenzione del bollo auto e l’esenzione dell’imposta della trascrizione sui passaggi di proprietà. 

Detrazione figli a carico

Il contribuente che ha figli fiscalmente a carico ha diritto alla detrazione Irpef in funzione del reddito complessivo annuo. La normativa ha stabilito che la detrazione diminuisce con l’aumentare del reddito, e si annulla completamente  se il reddito è pari o superiore a 95mila euro.

In sintesi per ogni figlio a carico portatore di handicap spettano le seguenti detrazioni Irpef:

se il figlio ha un’età inferiore a tre anni: 1.620 euro;

se il figlio ha un’età pari o superiore a tre anni: 1.350 euro;

con più di tre figli a carico la detrazione aumento per ciascun figlio a partire dal primo di 200 euro. 

Assistenza disabile

In riferimento all’assistenza alla persona con disabilità, le agevolazioni si dividono in due: la deduzione dal reddito annuo complessivo degli oneri contributivi, fino ad un valore massimo di 1.549,37 euro, versati per gli addetti all’assistenza personale o servizi domestici per persone con disabilità che non riescono a compiere atti quotidiani. La seconda riguarda la detrazione Irpef al 19 per cento delle spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale disabile, il tetto massimo è pari ad un importo di 2.100 euro, con la condizioni che il contribuenti non abbia un reddito superiore a 40mila euro. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”