Assegno ordinario invalidità, è possibile senza aver lavorato gli ultimi 5 anni?

-
02/08/2018

Assegno ordinario invalidità, è possibile senza aver lavorato gli ultimi 5 anni?

Assegno ordinario invalidità cosa fare se non si hanno gli ultimi 5 anni di contributi? E’ la domanda che ci ha posto un nostro lettore:

Buongiorno, ho un invalidata del 67/100 e 23 anni di contributi, ma negli ultimi 5 anni non ho lavorato, in quando 4anni fa ho subito un intervento alla colonna vertebrale che mi ha portato a questa invalidita, mentre l’anno precedente purtroppo non riuscivo a lavorare per ovvi problemi. Come posso fare per percepire assegno di invalidità?

In quest’articolo esamineremo i requisiti richiesti per l’assegno di invalidità e se è possibile accedere, se manca il requisito contributivo.

Assegno ordinario invalidità chi può chiederlo?

Può richiedere l’assegno chi, a causa di infermità o difetto fisico o mentale, abbia la capacità lavorativa ridotta a meno di un terzo e che abbia maturato almeno 260 contributi settimanali (cinque anni di contribuzione e assicurazione) di cui 156 (tre anni di contribuzione e assicurazione) nel quinquennio precedente la data di presentazione della domanda.

Non è richiesta la cessazione dell’attività lavorativa.

pensione-anticipata-disabili

 

Pensione invalidità per chi non ha gl’ultimi 5 anni di contributi

Per chi non possiede contributi, o come nel caso del nostro lettore, non raggiunge il requisito contributivo richiesto per l’assegno ordinario d’invalidità, è possibile ottenere, solo a determinate condizioni, la pensione d’invalidità civile.

La pensione d’invalidità civile, consiste in un assegno di assistenza e viene erogato dall’Inps che spetta a chi possiede un’invalidità riconosciuta dal 74% al 99%, se è disoccupato e non supera determinati limiti di reddito.

Dal 2018, l’assegno ha subito un aumento da 279,47 euro a 282,55 euro. Il limite di reddito personale annuo che consente di aver diritto alla prestazione è pari a 4.853,29 euro.

Nel caso del nostro lettore, la percentuale del 64% di invalidità non gli permette di accedere all’assegno di invalidità civile.


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

Anche l’APe sociale rende possibile l’anticipo pensionistico per le persone con invalidità, ma i questo caso anche non conoscendo l’età del nostro lettore non è possibile aderire perchè mancante anche del requisito contributivo. Per maggiori informazioni, consigliamo di leggere: Pensione Quota 100 lascia fuori la pensione con legge 104 (per se stessi e caregiver), cosa cambia nel 2019

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]