Assistenza disabili: non più liste di attesa, la sentenza

-
10/01/2020

Assistenza disabili, interviene una sentenza del Consiglio di Stato che determina il diritto alla salute sancito dalla Costituzione.

Assistenza disabili: non più liste di attesa, la sentenza

Un’innovativa sentenza del Consiglio di Stato in merito all’assistenza dei disabili, stabilisce che l’assistenza socio sanitaria non può essere subordinata alle disponibilità dei posti delle strutture e delle disponibilità finanziarie.

Assistenza disabili: un diritto alla salute

I giudici hanno condannato una Usl perché invece di inserire un minore disabile in un centro diurno, si era limitata ad inserirlo in una lista di attesa erogando parzialmente un contributo, la Usl si era giustificata che non vi erano fondi per poter adempiere alle esigenze assistenziali del minore disabile

La condanna dei giudici è stata generata anche dal fatto che l’ente non ha dimostrato che l’assenza delle risorse economiche impediva nel concreto l’erogazione della prestazione al minore disabile. Inoltre, i giudici hanno precisato che nel caso di disabilità ed esigenze terapeutiche, si deve creare un canale di priorità sancito dal diritto alla salute nella Costituzione Italiana.

Leggi anche: Assegno di assistenza con percentuale invalidante dal 74% al 99%