Bollo auto e verbale legge 104: la legge è cambiata, si può fare domanda?

-
29/08/2019

Esenzione bollo auto, la normativa ha subito delle modifiche, è possibile fare domanda con la legge 104 o bisogna attendere?

Bollo auto e verbale legge 104: la legge è cambiata, si può fare domanda?

Il bollo auto la tassa tanta odiata dagli italiani, per alcuni persone con disabilità è esente. L’esenzione non è automatica, bisogna farne richiesta se ci sono i requisiti. Nel preciso sono esenti: non vedenti e non udenti; disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento; disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni; disabili con ridotte o impedite capacità motorie. La normativa nel tempo ha subito delle varianti e con il decreto “Semplifica Italia” i requisiti per l’esenzione sono divenuti stringenti. Infatti, la normativa prevede che il verbale legge 104 riporti che il disabile abbia i requisiti per poter accedere alle agevolazioni fiscali (bollo auto, acquisto auto con Iva agevolata, detrazione Irpef del 19 per cento sull’acquisto auto; esenzione iscrizione nel registro PRA, ecc.). 

Esenzione bollo auto negata: si può rifare domanda?

Una lettrice ci chiede: Buongiorno, ho letto per l’esenzione sulla legge 104. Io l’anno scorso ho provato a richiederlo ma non hanno accettato. Ho un ragazzo disabile è autistico con sindrome d’asperger ha l’indennità di frequenza ed io che sono la mamma ho la 104, per come leggo alcune cose sono cambiate a questo punto potrei richiederlo di nuovo o non ci spetta? Grazie anticipatamente. Cordiali saluti 

Risposta: Gent.ma, per poter far domanda di esenzione del bollo auto, il verbale legge 104 di suo figlio, deve essere con handicap grave (aart. 3 comma 3). Inoltre, deve riportare la dicitura che da diritto alle agevolazioni fiscali, nello specifico, l’Agenzia delle Entrate chiarisce che i verbali rilasciati dalle commissioni mediche di invalidità civile, handicap, cecità, sordità, disabilità “riportino anche l’esistenza dei requisiti sanitari necessari per la richiesta di rilascio del contrassegno invalidi di cui al comma 2, articolo 381, decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, e successive modificazioni, nonché per le agevolazioni fiscali relative ai veicoli previsti per le persone con disabilità”.


Leggi anche: Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione

Se quest’annotazione non è riportata sul verbale significa che suo figlio non ha diritto alle agevolazioni fiscali auto destinate ai disabili. 

Consiglio di leggere: Bollo auto e verbale legge 104, come chiedere l’art. 4 DL 9 Febbraio 2012 n. 5

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: FacebookTwitterGnewsInstragram e WhatsApp al numero +39 3515397062