Bollo auto: esenzione con legge 104, auto intestata al disabile o al familiare

-
28/08/2019

Per le agevolazioni fiscali disabili, tra cui l’esenzione del bollo auto, il veicolo a chi dev’essere intestato al familiare o al disabile con legge 104?

Bollo auto: esenzione con legge 104, auto intestata al disabile o al familiare

Possono fare domanda di esenzione del bollo auto i disabili in possesso di specifici requisiti. La normativa prevede che possono beneficiare delle agevolazioni fiscali auto i: non vedenti e non udenti; disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento; disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni; disabili con ridotte o impedite capacità motorie. Un lettore ci chiede: Buongiorno, ho letto il vostro articolo su l’esenzione del pagamento bollo per chi ha la legge 104. La mia domanda è, l’auto deve essere intestata a mia madre che ha l’invalidità oppure a me che ho la legge 104 per assisterla? Grazie mille 

Intestazione auto per l’esenzione del bollo con legge 104

L’auto può essere intestata sia al disabile che al familiare che lo assiste a condizione che faccia parte del nucleo familiare del richiedente e sia fiscalmente a carico. Questo significa che il disabile per essere fiscalmente a carico, deve avere un reddito non superiore a 2.840,51 euro e avere la stessa residenza del familiare. 

Abbiamo racchiuso in quest’articolo i dubbi dei lettori: Bollo auto con legge 104: 6 cose da sapere per avere l’esenzione

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: FacebookTwitterGnewsInstragram e WhatsApp al numero +39 3515397062