Bollo auto: per fruire dell’esenzione a chi deve essere intestata?

Esenzione del bollo auto, per fare domanda, l’auto a chi deve essere intestata, tutte le ultime novità.

Possono fruire dell’esenzione del Bollo auto i disabili o i familiari che assistono i disabili. L’Agenzia delle Entrate ha stabilito precise regole per poter fare domanda e quali sono i requisiti richiesti.

Come specificato in quest’articolo: Bollo auto e legge 104, bisogna essere inseriti nello stato di famiglia?, il familiare deve essere fiscalmente a carico.

Possono fruire dell’esenzione i disabili con legge 104 art. 3 comma 3 e chi ha difficoltà motorie, entrambe le casistiche devono essere ben evidenziate sui verbali medici e di legge 104. Il verbale deve avere una particolare dicitura che secondo l’articolo normativo da diritto alle agevolazioni fiscali disabili, quindi non solo il bollo auto, ma anche acquisto con IVA agevolata, esenzione del passaggio di proprietà, ecc…Per chiarimenti sulla dicitura che il verbale deve contenere, consigliamo di leggere: Bollo auto e legge 104, come fare per avere l’esenzione?

È possibile intestare l’auto alla moglie?

Un nostro lettore ci pone il seguente quesito:

Buonasera vorrei sapere se possibile l’esenzione del Bollo Auto può essere chiesta anche se l’auto è intestata alla moglie, in attesa di una vostra risposta ringrazio anticipatamente 

La risposta è affermativa, con la sola condizione che il familiare disabile sia fiscalmente a carico, sopra abbiamo riportato l’articolo che spiega quando e come si è a carico.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”