Compatibilità con congedo legge 104, permessi di 12 giorni e congedo di 15 giorni per emergenza coronavirus

-
23/03/2020

Emergenza Coronavirus: compatibilità tra congedo straordinario legge 104, permessi legge 104 di 12 giorni in più e congedo straordinario COVID-19, chiarimenti.

Compatibilità con congedo legge 104, permessi di 12 giorni e congedo di 15 giorni per emergenza coronavirus

Dall’uscita del decreto “Cura Italia” sono molti i dubbi interpretativi sulle nuove misure Congedo Covid-19, permessi legge 104 e bonus baby sitting. Per chiarire alcuni aspetti l’Inps ha pubblicato il messaggio n. 1281 del 20 marzo 2020 che evidenzia come fare domanda delle nuove misure assistenziali e previdenziali per le famiglie. Analizziamo sommariamente gli aspetti della normativa in base alle ultime indicazioni dell’Inps, nell’attesa che l’ente pubblichi delle circolari che chiariscono le misure nel dettaglio.

Congedo e permessi legge 104 

Buongiorno Dottoressa Tortora,
ho richiesto un periodo di congedo straordinario per accudire mio figlio con handicap per tenerlo a casa fino al 3 aprile per emergenza coronavirus. In seguito, è stato emanato il decreto “cura Italia” che prevede il prolungamento fino a 12 gg dei permessi di legge 104 per marzo e lo stesso per aprile 2020.

Chiedo cortesemente se è possibile annullare il periodo di congedo straordinario già richiesto e sostituirlo con i giorni permessi di legge 104 in più (numero di gg per cui riuscirei a coprire tale periodo di congedo).

Il congedo straordinario è un aiuto prezioso per i lavoratori dipendenti che accudiscono i propri familiari con handicap e quindi se potessi recuperare quei giorni ( perché purtroppo vengono conteggiati anche sabato e domenica) sarebbe un sollievo; purtroppo ci saranno sicuramente altri periodi che avrò bisogno di ricorrere al congedo straordinario. Grazie per il supporto


Leggi anche: Dolci tipici di Natale regione per regione vediamo quali sono

Rimanendo in attesa di un suo cortese riscontro. Saluto cordialmente

Compatibilità delle nuove misure per emergenza coronavirus

Il messaggio Inps n. 1281 del 20 marzo 2020 precisa che è possibile cumulare:

– nell’arco dello stesso mese il congedo COVID-19 con i giorni di permesso retribuito per legge 104 così come estesi dal decreto Cura Italia (6 + 12 per marzo e aprile).

– nell’arco dello stesso mese il congedo COVID-19 con il prolungamento del congedo parentale per figli con disabilità grave.

Inoltre, specifica che per i lavoratori dipendenti pubblici per la fruizione del congedo straordinario  di 15 giorni e le relative indennità sono a cura dell’Amministrazione pubblica con la quale hanno instaurato il rapporto di lavoro.

Per tutte le informazioni sui permessi legge 104 per coronavirus consiglio di leggere la guida: Permessi legge 104 e ulteriori 12 giorni: l’Inps spiega come fare domanda

In riferimento ai permessi ebbene chiarire che non sono 12 giornate in più al mese, ma 12 giorni in totale per marzo e aprile in più ai tre già riconosciuti normalmente agli aventi diritto. I giorni di permesso sono un totale di 18 per i mesi di marzo e aprile 2020.

Il congedo Covid -19, si tratta di un congedo straordinario di un massimo di quindici giorni fruibili da un solo genitore per nucleo familiare per il periodo che va dal 5 marzo 3 aprile.

Inoltre, sempre nella scheda tecnica dell’Inps viene chiarito che: “I genitori di figli con handicap in situazione di gravità che hanno già fatto richiesta e, alla data del 5 marzo, hanno già in corso di fruizione periodi di prolungamento del congedo parentale di cui all’art 33 del D.lgs. n. 151/2001, non devono presentare domanda. I già menzionati periodi sono convertiti nel congedo COVID-19 con diritto alla relativa indennità”.


Potrebbe interessarti: INAIL, fondo perduto fino a 10.000 per Partite IVA: requisiti e scadenza

Per approfondire l’argomento consiglio di leggere la guida:Congedo straordinario di 15 giorni per Coronavirus: l’Inps spiega come fare domanda

Lei ha diritto ad entrambe le misure senza perdere il diritto al congedo straordinario legge 151. Può informarsi presso il datore di lavoro se dipendente privato, presso l’amministrazione se dipende pubblico.

Video congedo Covid-19