Congedo con legge 104 e cumulo reddito del nucleo familiare

-
04/03/2020

Congedo straordinario per assistere il familiare con legge 104 e cumulo dei redditi del nucleo familiare, alcuni chiarimenti.

Congedo con legge 104 e cumulo reddito del nucleo familiare

Abbiamo molte volte parlato del congedo straordinario legge 151 che permette il lavoratore di assistere il familiare con handicap grave legge 104 art. 3 comma 3, assentandosi dal lavoro e percependo comunque la retribuzione. Inoltre, l’assenza lavorativa per il congedo è coperta da contribuzione figurativa validi sia per il diritto che per il calcolo. Per la fruizione sono richiesti dei requisiti specifici e vincolanti, analizziamo il quesito di un nostro lettore:

Congedo con legge 104: requisito di convivenza e  nucleo familiare

Buongiorno,

Vorrei se è possibile avere una informazione ,per poter usufruire i due anni di aspettativa retribuita per mia madre invalida , devo convivere con lei,

Quindi dovrei cambiare residenza . Domanda: tutto ciò comporta che farei reddito con mia madre?

Mio marito poi come risulta essendo disoccupato e continuando a vivere nella nostra casa?

Per il momento vi ringrazio e attendo risposta

Cumulo del reddito 

Gentilissima, lei per poter usufruire del congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare con handicap grave ai sensi della legge 104, oltre al diritto di priorità è richiesta la convivenza col familiare. La convivenza si intende soddisfatta con la coabitazione (stesso stabile, stesso numero civico ma due appartamenti diversi), oppure con la residenza temporanea (nel caso di abitazioni in diversi comuni).


Leggi anche: Bonus Natale 2020, in arrivo un cashback da 150 euro: cos’è, come funziona e come ottenerlo

In riferimento al suo caso, il familiare si intende a carico fiscalmente quando fa parte dello stesso nucleo familiare e quindi tutti i redditi delle persone inserite nel nucleo  fanno cumulo.

Quindi, la risposta è affermativa il reddito di sua madre va a fare cumulo con il reddito degli altri membri del nucleo familiare.

Suo marito disoccupato fa parte del nucleo quindi, in caso di ISEE o altre agevolazioni sarà considerato il reddito del nucleo, se la domanda si riferiva a questo aspetto.

Continua a essere disoccupato e senza reddito perché fa parte del nucleo ma allo stesso tempo, per tutte le agevolazioni va considerato il reddito complessivo del nucleo familiare.