Congedo straordinario con legge 104: come certificare le patologie invalidanti del coniuge

-
07/07/2020

Congedo straordinario legge 151 di due anni retribuiti per assistere il familiare con handicap grave ai sensi della legge 104, come certificare le patologie invalidante del familiare avente diritto? Ecco le direttive Inps.

Congedo straordinario con legge 104: come certificare le patologie invalidanti del coniuge

Con il congedo straordinario legge 151 di due anni retribuiti, è possibile assistere il familiare con disabilità ai sensi della legge 104. Possono fare domanda i lavoratori dipendenti del settore pubblico e privato secondo un preciso ordine di priorità familiare, solo se l’avente diritto è mancante o affetto da patologie invalidante, il diritto passa al successivo grado di parentela. Analizziamo come certificare le patologie invalidanti dell’avente diritto al congedo straordinario legge 151, rispondendo ad una nostra lettrice. 

Congedo straordinario con legge 104: come certificare le patologie invalidanti

Una lettrice ci pone la seguente domanda “Salve! Usufruisco di due legge 104 per l’assistenza di mia mamma e mio fratello disabili in condizione di gravità. Del loro nucleo familiare fa parte solo mio padre 68 enne che si occupa di loro quotidianamente. Mio padre la settimana prossima dovrà avere un intervento che lo immobilizzerà per circa un mese (ovviamente dipende dalla ripresa individuale) e quindi sarà impossibilitato in qualunque modo di dare assistenza ai due disabili, anzi necessiterà egli di assistenza propria.
Le mie domande sono: posso io, una volta effettuato il necessario trasferimento a casa loro, effettuare domanda di congedo straordinario seppur figura lui (mio padre) nel nucleo familiare?
Devo presentare qualche documento che attesti che lui sarà affetto da una temporanea condizione invalidante?
E come farlo volendolo fare tramite portale Inps?
Il mio timore è che, visti i tempi brevissimi entro i quali dovrei fruirne, io presenti la domanda, l’INPS me la respinge e nel frattempo mi troverei scoperta lavorativamente per giorni e forse anche mesi.
Resto in attesa di un cortese riscontro. Cordiali saluti”


Leggi anche: Reddito di cittadinanza, pagamento dal 27 luglio 2021: al via la nuova carta RdC maggiorenni

 

Lei può accedere al congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare disabile ai sensi della legge 104 se suo padre è affetto da patologie invalidanti. La circolare Inpdap numero 1 del 14 febbraio 2011 chiarisce che le patologie che impediscono l’assistenza al familiare dovrà risultare da un’idonea documentazione medica che sarà acquisita e valutata dall’Inps di appartenenza. La circolare Inps numero 32/2015 ha chiarito che la documentazione medica dev’essere rilasciata dal medico specialista appartenente al SSN o da un medico convenzionato oppure dal medico della struttura sanitaria di ricovero. La documentazione dovrà essere inviata in busta chiusa all’Unità Operativa Complessa / Semplice (UOC/UOS) territorialmente competente.

La domanda del congedo straordinario legge 151 deve essere inviata telematicamente all’Inps, le consiglio di rivolgersi ad un patronato, oppure se è in possesso del Pin dispositivo può inoltrare la domanda direttamente dal portale Inps, se ha difficoltà può chiedere assistenza al call center Inps al numero 803 164.