Congedo straordinario con legge 104, ecco quanto penalizza la pensione

Congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare con handicap grave (legge 104 art. 3 comma 3), ecco quanto penalizza la pensione.

Congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare con disabilità grave con legge 104 art. 3 comma 3, fino ad un massimo di due anni anche frazionabile, ci si chiede quanto questa misura incida sulla pensione. Analizziamo cosa prevede la normativa in merito, rispondendo anche ad un quesito di un nostro lettore.

Congedo straordinario con legge 104

Buonasera, sto usufruendo del congedo straordinario per mio fratello disabile che vive con me, sto prendendo soltanto 4 giorni al mese, volevo sapere quanti giorni lavorativi mi spettano e quanti ne posso prendere al mese per non penalizzare l’importo che dovrò prendere quando andrò in pensione. Ringrazio anticipatamente per una vostra risposta grazie

Frazionabile anche a giorni

È possibile richiedere fino a un massimo di due anni di congedo straordinario legge 151 nell’arco della vita lavorativa. Il limite di due anni è valido per tutti gli aventi diritto per ogni familiare con handicap grave. Questo significa che, chi ha più di un familiare disabile, può beneficiare del congedo di due anni per ciascuno di essi, ma non potrà comunque superare i due anni e non è previsto il cosiddetto “raddoppio”.

Il congedo di due anni è frazionabile anche a giorni, per non conteggiare i giorni festivi, i sabati e le domeniche è necessaria l’effettiva ripresa del lavoro tra un periodo e l’altro di fruizione.

Quanto incide sulla pensione?

Il periodo di fruizione del congedo straordinario è coperto da contribuzione figurativa valida per il diritto e per la misura della pensione. Quindi, i giorni di congedo non penalizzano la pensione in quanto i contributi figurativi del congedo straordinario sono validi in pieno.

L’indennità e la contribuzione figurativa spettano fino a un importo complessivo massimo rivalutato annualmente sulla base delle variazioni ISTAT.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”