Congedo straordinario e notifica al datore del lavoro, legittimo il licenziamento, la sentenza  

-
25/09/2019

Congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare con handicap grave (legge 104 art. 3 comma 3), legittimità del licenziamento per mancata notifica

Congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare con handicap grave ai sensi della legge 104 art. 3 comma 3, sulla legittimità del licenziamento per mancata notifica al datore di lavoro ha deciso la Corte, chiarendo alcuni aspetti. La Cassazione, con sentenza 13 settembre 2019, numero 22928, ha affermato che, anche se la fruizione del congedo straordinario per assistenza del figlio portatore di handicap è autorizzata dall’Inps, è necessario comunque fornirne notifica anche al datore di lavoro. In mancanza di tale comunicazione, è legittimo il licenziamento del lavoratore, in quanto anche l’azienda deve autorizzare il lavoratore alla fruizione del citato permesso.

Congedo straordinario legge 151: i fatti

Un dipendente delle Poste Italiane aveva chiesto che venisse accertata l’illegittimità per superamento del periodo di comporto. Il dipendente sosteneva che aveva superato il periodo in quanto non si era potuto scomputare dalla malattia il congedo straordinario del Dlgs n. 151/2001, che aveva richiesto per assistere il familiare con handicap grave ai sensi dell’art. 3 comma 3. Il congedo in questione era stato chiesto all’Inps ma l’istanza non era stata portata in visione al datore di lavoro.

La decisione della Corte di Cassazione

La Corte ha ritenuto legittimo il licenziamento, rifacendo all’art. 42 del d.lgs. n.151/2001 che prevede l’obbligo di presentazione al datore di lavoro dell’istanza del congedo.

I giudici affermano che in mancanza della comunicazione dell’istanza opera la continuità della malattia. Questo ha portato al superamento del periodo di comporto con la conseguenza finale del licenziamento.


Leggi anche: Reddito di cittadinanza, reddito di emergenza e cassa integrazione, dati boom per il Covid: novità e aggiornamenti Inps sugli ultimi pagamenti

Congedo straordinario con legge 104: tempi dalla domanda alla concessione del datore di lavoro