Congedo straordinario retribuito legge 104: è possibile con articolo 3 comma 1?

-
04/09/2019

Il congedo straordinario retribuito può essere fruito dal lavoratore disabile con legge 104 articolo 3 comma 3?

Congedo straordinario retribuito legge 104: è possibile con articolo 3 comma 1?

Il congedo straordinario retribuito permette al lavoratore dipendente che assiste familiare con handicap grave di assentarsi dal lavoro per un massimo di 2 anni percependo un’indennità pari all’ultima retribuzione ricevuta prima dell’accesso al congedo stesso. A regolare la fruizione del congedo straordinario è la legge 151 del 2001. In materia, però, soprattutto i lavoratori hanno molta confusione e in molti ci scrivono per chiedere informazioni su come presentare domanda, se si ha diritto alla fruizione e sulla questione di residenza con il familiare disabile. Una nostra lettrice ci chiede: Buongiorno ,Sono un insegnante che usufruisce ogni 6 settimane una cura biologica  salvavita presso l’ospedale della città. Desideravo avere informazioni circa il congedo straordinario retribuito Anche sono  in possesso della legge 104 art 3 comma 1. Grazie . In attesa di un vostro riscontro
Distinti saluti.

Congedo disabile con 104 art.3 comma 1

Come abbiamo specificato sopra del congedo straordinario retribuito possono fruire i lavoratori dipendenti che assistono un familiare con handicap grave.

Lei non può accedere a tale beneficio per 2 motivi principali: non ha un handicap grave, poichè lo stato di gravità è riconosciuto con l’articolo 3 comma 3, e soprattutto perchè il disabile non può accedere al congedo straordinario retribuito per assistere se stesso. Il disabile può fruire di un’altra tipologia di congedo, sempre della durata di 2 anni, ma non retribuito.

Mi spiace dirle, quindi, che il beneficio non le spetta.

Per approfondire consiglio la lettura di: Congedo straordinario con legge 104, importanti novità sui requisiti