Dimora temporanea per assistere un familiare disabile, chi può farne richiesta

-
16/12/2019

Congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare con legge 10, è possibile la dimora temporanea anche con casa di proprietà.

Dimora temporanea per assistere un familiare disabile, chi può farne richiesta

Il congedo straordinario legge 151 di due anni retribuito per assistere il familiare con handicap grave prevede che il lavoratore avente diritto deve avere la convivenza con il familiare. Il requisito di convivenza si intende soddisfatto anche con la coabitazione o con la dimora temporanea. Analizziamo chi può chiedere la dimora temporanea rispondendo ad un nostro lettore.

Congedo e dimora temporanea

Posso chiedere la residenza temporanea per assistere mio padre con handicap grave premesso che ho casa mia di proprietà grazie

Dimora temporanea

A residenza temporanea si ottiene con la registrazione nel registro della popolazione temporanea e ha una durata di 12 mesi; inoltre, può essere chiesta una sola volta nella vita.

Possono fare richiesta:

  • cittadini italiani residenti in altro Comune italiano che dimorino da almeno quattro mesi
  • cittadini extracomunitari residenti all’estero o in altro Comune italiano che dimorino da almeno 4 mesi
  • cittadini dell’Unione europea, residenti all’estero o in altro Comune italiano, che dimorino da almeno 3 mesi.

L’INPS con le Circolari n. 32/2012 e n. 159/2013, specifica che il requisito della convivenza sarà accertato d’ufficio previa indicazione da parte del richiedente in base ai dati forniti della residenza anagrafica o dimora temporanea del disabile o del dipendente.

In risposta al nostro lettore, lei può chiedere la dimora temporanea per assistere suo padre. Va ricordato che la dimora può essere chiesta al massimo per 12 mesi.

Congedo straordinario con legge 104 senza cambio di residenza?