Elezioni 4 marzo, le persone con disabilità sono invisibili, perchè?

-
22/01/2018

L’appello dell’associazione Fisch in riferimento alle elezioni del 4 marzo per l’assenza di progetti per le persone con disabilità e invitano i politici a pronunciarsi sui temi concreti.

Elezioni 4 marzo, le persone con disabilità sono invisibili, perchè?

Elezioni il 4 marzo, assenza di progetti per le persone con disabilità, a denunciarlo anche l’associazione delle famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, per la mancanza di attenzione e invitano i politici a pronunciarsi sui temi che toccano le persone disabili. Rilanciato l’appello Fish, presto anche in versione con linguaggio semplificato.

Il sito SuperAbile INAIL pubblica l’appello ai partiti politici da parte dell’associazione, sulle mancate promesse.

Elezioni, da Anffas appello ai partiti: “Impegni concreti sulla disabilità”

“Dove sono finite le persone con disabilità nel contesto delle prossime elezioni politiche? Ancora una volta, ormai senza sorpresa, le persone con disabilità sembrano essere invisibili agli occhi dei politici”. Lo afferma l’Anffas, l’associazione nazionale delle famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, in una nota che segue un analogo intervento della Federazione italiana superamento handicap (Fish).

Diritti delle persone con disabilità

“In Italia, nel 2009, è stata ratificata – scrive Anffas – la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, ma nonostante questi strumenti normativi ed impegni politici, nonostante alcune buone norme e altrettanti pronunciamenti della Corte Costituzionale, le persone con disabilità continuano a incontrare ostacoli nella loro partecipazione nella società e a subire violazioni dei loro diritti umani in ogni parte d’Italia e in diversi momenti della loro vita. Per queste ragioni Anffas Onlus si unisce alla FISH (Federazione Italiana Superamento Handicap) per richiedere con coraggio e determinazione un impegno non episodico nella direzione delle politiche e dei servizi inclusivi per la creazione di una reale inclusione sociale.

L’associazione chiede un impegno concreto ai politici

Anffas rilancia l’appello della Fish alle forze politiche per un impegno concreto sulla disabilità (appello alla cui stesura la stessa Anffas ha partecipato in rappresentanza di tutte le persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo): a breve l’appello sarà pronto anche una versione in linguaggio semplificato, facile da leggere e da capire, che l’associazione sta preparando. Nelle prossime settimane saranno organizzate e promosse anche iniziative dedicate specificamente alla questione del diritto di voto delle persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo.


Leggi anche: Bonus Natale 2020, in arrivo un cashback da 150 euro: cos’è, come funziona e come ottenerlo

Disabili: arriva la “Disability card” il rilascio previsto per il 2018