Esenzione Bollo auto non basta la legge 104 art. 3 comma 3, ecco cosa serve

-
06/09/2019

L’esenzione del bollo auto è riservata ai disabili con handicap grave e il familiare che lo assiste. Non è sufficiente avere la legge 104 art.3 comma 3.

Esenzione Bollo auto non basta la legge 104 art. 3 comma 3, ecco cosa serve

L’esenzione del bollo auto richiede requisiti stringenti. Purtroppo, sempre più volte il diritto delle persone con invalidità vengono violati. Infatti, nel migliorare le norme, hanno creato un caos assoluto e molti aventi diritto affetti a patologie con handicap grave, si vedono bocciare la domanda di esenzione. Perché succede tutto questo? Cerchiamo di rispondere a questa domanda analizzando la domanda posta da un nostro lettore: In riferimento alla sua risposta odierna: Esenzione bollo auto con verbale legge 104 art. 3 comma 1, io ho legge104 art. 3 comma 3, gentilmente, a quali detrazioni ho diritto. Ringrazio anticipatamente

Esenzione bollo auto: cosa serve per ottenerla

Possono fare richiesta dell’esenzione del bollo auto le persone in situazione di disabilità con handicap grave ai sensi della legge 104 art. 3 comma 3, se il loro verbale riporta l’esatta dicitura. Con il decreto Semplifica Italia specifica che i verbali “riportino anche l’esistenza dei requisiti sanitari necessari per la richiesta di rilascio del contrassegno invalidi di cui al comma 2, articolo 381, decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, e successive modificazioni, nonché per le agevolazioni fiscali relative ai veicoli previsti per le persone con disabilità”.

Quindi, la dicitura che il verbale deve riportare per poter fare domanda di esenzione è la seguente: “l’interessato possiede i requisiti art 4 dl 9 febbraio 2012 n. 5″.

Le consiglio di verificare il verbale.


Leggi anche: Bonus mobili: le novità su spese detraibili, cessione del credito e sconto in fattura 

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram e WhatsApp al numero +39 3515397062