Fermo amministrativo: il disabile è esonerato ma lo deve dimostrare

-
23/10/2019

Fermo amministrativo su auto ad uso esclusivo disabile con legge 104, è legittimo? Analizziamo cosa prevede il codice della Strada…

Fermo amministrativo: il disabile è esonerato ma lo deve dimostrare

Il fermo amministrativo sulle auto viene applicato dall’Agenzia delle Entrate Riscossione, quando il contribuente non ha pagato bollo auto, imposte varie, e non ha proceduto a fare opposizione. L’Agenzia opera il fermo amministrativo o l’ipoteca,  in linea generale entro 60 giorni dalla notifica della cartella esattoriale. L’ipoteca è ammessa fino a beni con un valore di 20.000 euro, inoltre l’Agenzia non può iscrivere ipoteca sugli immobili. Ci si chiede se il fermo amministrativo sulle auto utilizzate per disabili sia legittimo. Analizziamo il quesito di un nostro lettore e cosa fare per far valere i propri diritti.

Legittimo il fermo amministrativo su auto disabile?

Salve, sono un paziente oncologico con invalidità al 75 % e usufruisco di legge 104 per asportazione polmone, alla vettura di famiglia sono stati messi fermi amministrativi, possono essere revocati per il mio stato di salute, per bolli non pagati, visto che un’altra vettura e già ferma e sequestra con fermi amministrativi? È regolare questa procedura che mettano fermi anche ad altra vettura sopra citata? Grazie per l’attenzione.  Attendo risposta. Grazie anticipatamente

Sinceramente mi e impossibile anche rateizzare il dovuto al momento

Cosa prevede il codice della strada?

Il Nuovo Codice della Strada all’art. 213 e 214, prevede che anche l’auto di una persona con disabilità può essere soggetta a fermo amministrativo. Per contestare il fermo amministrativo la persona con disabilità deve poter dimostrare che l’auto sia un bene necessario e unico allo svolgimento dell’attività lavorativa.


Leggi anche: Esame avvocato 2021: Ministero della Giustizia verso la doppia prova orale

Vale lo stesso se l’auto è intestata a un familiare a uso esclusivo del familiare disabile, ricordiamo che in questi casi la legge prevede che il familiare d’assistere con handicap grave, sia a carico fiscalmente, non può essere soggetta a fermo amministrativo.

Facciamo l’esempio di un figlio che assiste il padre e fruisce dei permessi legge 104 non può subire il fermo amministrativo in quanto l’uso è indispensabile per il familiare disabile (raggiungerlo e assisterlo) nelle ore concesse per il familiare bisognoso.

È possibile presentare ricorso all’Agente di riscossione specificando illegittimità del fermo amministrativo e le motivando la necessità dell’auto al solo fine di assistenza per il disabile o il suo familiare.

Conclusione

Le consiglio di fare ricorso con raccomandata A/R all’Agenzia delle Entrate Riscossione, motivando l’illegittima e specificando l’effettivo bisogno dell’auto per la sua assistenza. Va ricordato che solo un autoveicolo può entrare nel ricorso per fermo amministrativo per auto ad uso esclusivo disabile. 

Fermo amministrativo auto: l’auto può circolare?