Graduatoria interna d’istituto e legge 104 cosa implica

-
27/03/2018

Nella graduatoria interna d’istituto vengono esclusi i docenti che si avvalgono della Legge 104

Graduatoria interna d’istituto e legge 104 cosa implica

Graduatoria interna d’istituto per i perdenti posti è regolamentata dalla normativa contrattuale tramite l’art. 13 CCNI mobilità 11 aprile 2017.

La graduatoria interna d’istituto viene redatta dal Dirigente Scolastico tenendo conto delle seguenti modalità:

  1. Viene redatto entro 15 giorni dalla scadenza delle domande di mobilità
  2. La graduatoria deve tener conto del punteggio complessivo aggiornato con i titoli in possesso
  3. La graduatoria interna d’istituto viene formulata per ogni tipologia di posto
  4. Il fine è l’individuazione del soprannumerario
  5. Sulla base della graduatoria interna notifica per iscritto immediatamente agli interessati la loro posizione di soprannumero che verranno trasferiti d’ufficio
  6. Vengono esclusi dalla graduatoria i soggetti beneficiari delle precedenze di cui al punto I), III), IV) E VII) dell’art. 13 – sistema delle precedenze – del titolo I del CCNI. Vengono prese in considerazione le situazioni che si verificano entro la data ultima per la presentazione delle domande di mobilità.

Il quarto punto dell’elenco a volte può generare confusione nel capire quando un docente per la legge 104 viene escluso dall’inserimento in graduatoria.

Precedenze dei docenti che usufruiscono della legge 104 come funziona

Nella graduatoria interna d’istituto il CCNI 2016/2017 art. 13 stabilisce i casi in cui i docenti che si avvalgono dalla legge 104 non vengono inseriti.

Un docente che è designato ad assistere un familiare disabile in possesso della certificazione di handicap grave viene escluso dalla graduatoria interna d’istituto. Il docente per essere escluso dalla graduatoria interna d’istituto deve prestare assistenza al coniuge o al figlio disabile oppure ancora essere figlio unico per assistere il genitore con gravi disabilità.

Legge 104 e graduatoria interna d’istituto: l’esclusione avviene sempre?


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

Il docente che si avvale della legge 104 non sempre viene escluso dalla graduatoria interna d’istituto, ciò avviene quando ad esempio la scuola di titolarità si trovi in un comune diverso dal domicilio dell’assistito, l’esclusione si attua solo se è stata presentata domanda di mobilità volontaria.

La precedenza viene mantenuta se viene presentata domanda di mobilità volontaria al comune più vicino al domicilio dell’assistito.

Un altro caso in cui il docente che si avvale della precedenza per la legge 104 può essere dichiarato soprannumero è quando la riduzione dell’organico non sia tale da rendere necessario il suo coinvolgimento. In questo caso il docente viene inserito in graduatoria interna d’istituto ma sempre in base alle precedenze.

Leggi anche: Permessi Legge 104 Se Il Familiare È Ricoverato Cosa Fare?