Legge 104 e congedo straordinario, è valida la coabitazione

-
17/10/2019

Per poter fruire del congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare con legge 104 art. 3 comma 3, ci sono requisiti specifici da rispettare

Legge 104 e congedo straordinario, è valida la coabitazione

La legge 104 prevede molte agevolazioni per i lavoratori che assistono i familiari con handicap grave con il congedo legge 151 retribuito per due anni. Le assenze per congedo sono coperte da contribuzione figurativa valida al diritto ala pensionamento. Per poter fruire del congedo bisogna rispettare dei requisiti ben precisi: diritto di priorità e requisito di convivenza. In quest’articolo esamineremo due quesiti pervenuti dai nostri lettori sul requisito di convivenza, per approfondimenti sul diritto di priorità, rimandiamo al seguente articolo: Congedo straordinario legge 104, diritto di priorità e patologia invalidante

Requisito di convivenza: soddisfatto con la coabitazione

Una lettrice che ci segue su WhatsApp ci ha chiesto: Buongiorno, una cortesia, abito allo stesso civico di mio padre ma in appartamento diverso(io sopra e lui sotto) ho diritto al congedo parentale dei due anni con legge 104? Molte grazie

Il requisito di convivenza si intende soddisfatto anche con la coabitazione(stesso indirizzo e numero civico, stesso stabile in due appartamenti diversi). Quindi se lei si trova in questa situazione può fare domanda, sempre rispettando il diritto di priorità. Alla domanda va allegata la certificazione: Congedo straordinario con legge 104: modulo e istruzioni, atto notorio da allegare alla domanda

Congedo straordinario con legge 104: requisito di convivenza indispensabile

Un lettore ci chiede: Buongiorno, ho la 104 per mia mamma dal febbraio 2019, dopo un peggioramento le è stato riconosciuto anche l’accompagnamento. Ora si è aggravata ulteriormente e volevo sapere se posso usufruire del congedo anche se non viviamo insieme ,tenendo conto che lei è vedova e non ha una badante. Grazie


Leggi anche: Smart working per statali: ipotesi anche dall’estero

Purtroppo, il requisito di convivenza è indispensabile per poter fruire del congedo straordinario legge 151, diversamente non potrà fare domanda. Se abitate in due Comuni diversi può soddisfare il requisito con la dimora temporanea ma è valida solo per 12 mesi. Diversamente non potrà fruire del beneficio. Per maggiori informazioni sulla dimora temporanea, le consiglio di leggere: Congedo straordinario con legge 104: la dimora temporanea 4 mesi prima