Legge 104 e pensione anticipata, dal 2019 cosa cambia? Tutte le novità

Legge 104 e pensione anticipata 2019, i requisiti richiesti ed in cosa consiste. Tutte le novità da sapere

 

I requisiti giusti da avere

Come si sa, la Legge 104 è un insieme di più agevolazioni che permettono ai famigliari di assistere il componente con grave handicap. Tra le varie agevolazioni, ci sono il poter godere di 3 giorni di permesso retribuiti al mese e anche la possibilità di chiedere il congedo indennizzato per due anni. Ci sono, però, pochi vantaggi per chi è affetto dall’handicap dal punto di vista previdenziale e contributivo. Parliamo, ad esempio, del riconoscimento dei contributi figurativi relativi alle assenze di lavoro consentite dalle Legge 104. E’ possibile, dal 2017, per chi assiste un famigliare con handicap di accedere all’Ape social, ovvero un anticipo pensionistico a carico dello Stato, con 30 anni di contributi e 63 anni di età. In sintesi, sono poche le possibilità di accedere alla pensione anticipata per chi usufruisce delle Legge 104. Di conseguenza, parte la Contro riforma Fornero voluta e presentata al governo da enti come CGIL, CISL e UIL. Qualora venisse approvata, potrebbe estendere i benefici dell’Ape social a molti più destinatari ed essere privi di limiti.legge-104 permessi assistenza disabili

Di cosa si tratta?

Secondo tali enti, dovrebbe esser riconosciuto 1 anno di contributi ogni 5 anni di assistenza al famigliare entro il secondo grado, compreso il partner in unione civile fino al massimo di 4 anni. Se poi si assisteste ad un famigliare beneficiario della Legge 104 da almeno 20 anni, la pensione anticipata dovrebbe scattare a 38 anni e 10 mesi di contributi effettivi per gli uomini, mentre per le donne la pensione anticipata dovrebbe scattare a 37 anni e 10 mesi. Pe la pensione della vecchiaia basterebbero 16 anni e non più 20. Gli enti sindacali propongono di portare il requisito contributivo a 27 anni e non più a 30 per le donne affette di handicap con figli. Lo sconto contributivo dovrebbe ammontare a un anno per ogni figlio finoa d un massimo di 3.

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.