Legge 104: la patologia con cui avere agevolazioni e permessi

La legge 104 può essere richiesta anche per il mal di schiena? Ecco tutte le novità

Tra le patologie che danno diritto alla legge 104 c’è anche l’artrite reumatoide, che provoca dolore alla cervicale e determinare anche un grado di invalidità al 100%. Anche il mal di schiena può dare diritto ad alcune agevolazioni, in base alla gravità della patologia che deve essere attestato dal medico di fiducia.

Visita fiscale Inps: mal di schiena

Nel caso in cui il mal di schiena sia così forte da impedire di svolgere le attività lavorative, il medico di base redige, dopo la visita, il certificato medico introduttivo che dovrà essere poi inoltrato all’INPS. Il soggetto deve avvisare il proprio datore di lavoro per la sua assenza per malattia.

Il dipendente deve rispettare degli obblighi, uno di questi è il rispetto delle fasce di reperibilità oraria, che sono per i dipendenti pubblici dalle 9:00 alle 13:00 del mattino e il 15:00 al 18:00 del pomeriggio, mentre per i dipendenti privato sono dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 17:00 alle 19:00 per la visita fiscale INPS. La fascia oraria va rispettata anche durante i giorni festivi e feriali. Ciò perché questi sono gli orari in cui il medico fiscale possa fare la visita.

Il dipendente che soffre di mal di schiene deve anche stare attento alla propria guarigione, evitando pesi p facendo attività fisica che pregiudica i tempi di guarigione.

Legge 104 e mal di schiena causato dal lavoro

Il mal di schiena causato dalle mansioni lavorative rientra nelle patologie particolari che prevedono dei diritti a favore dei lavoratori. Quando si soffre di mal di schiena si può svolgere lavori particolari nel contesto lavorativo e quindi si avrà diritto a chiedere un trasferimento ad altre mansioni. Il dipendente che soffre di mal di schiena e subisce ad esempio un’ernia al disco per via delle mansioni che svolge, può fare causa all’azienda e ottenere il risarcimento dall’INAIL.  Questo può avvenire quando le mansioni vengono svolte con macchinari e o strumenti che causano vibrazioni continue oppure quando si svolgono lavori manuali di sollevamento carichi senza le dovute accorgimenti. L’ernia disco causate da mansioni lavorative può comunque essere sempre risarcita- Se. Invece, l’ernia disco dipende da altre cause può essere fatta causa di servizio e in questo caso è il dipendente che deve presentare le prove che la patologia dipende dall’ambiente lavorativo.

Mal di schiena e detrazioni fiscali

Per il mal di schiena le spese sostenute per la sua cura possono essere detraibili in qualità di spese mediche. Una delle detrazioni è, ad esempio, l’acquisto di un materasso ortopedico utile per chi soffre di mal di schiena e al suo acquisto bisognerà allegare alla fattura e il certificato medico che attesti la necessità di tale materasso. Anche i farmaci e altri analisi strumentali sono detraibili dalle tasse mentre le spese fisioterapiche e riabilitative sono detraibile solo se effettuate da un personale specializzato è fatta richieste da una prescrizione medica.

Legge 104 Bonus 1.000 euro: chi può richiederlo? Ecco tutte le notizie necessarie

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.