Legge 104: l’esenzione bollo auto per il familiare disabile

Con la legge 104 è possibile ottenere l’esenzione del bollo auto per il familiare disabile, importanti due requisiti fondamentali, ecco quali sono.

Legge 104 e bollo auto: Buongiorno, ho una sorella di 84 anni, invalida dalla nascita e non deambulante. Riconosciuta invalida al 100%.- legge 104. Vive sola assistita da me e da mio fratello. Per tutte le sue necessità uso l’auto di mia proprietà. Ho diritto alla esenzione dal bollo? Grazie e cordiali saluti.

Risposta

L’Agenzia delle Entrate, stabilisce che è possibile chiedere l’esenzione del bollo auto per i familiari a carico fiscalmente. Quindi anche nel caso posto dal nostro lettore, è possibile chiedere l’esenzione del bollo auto se il familiare con handicap grave (legge 104 art. 3 comma 3) è a carico fiscalmente.

L’Agenzia specifica: “Se il portatore di handicap è fiscalmente a carico di un suo familiare (possiede cioè un reddito annuo non superiore a 2.840,51 euro), può beneficiare delle agevolazioni lo stesso familiare che ha sostenuto la spesa nell’interesse del disabile.”

Le agevolazioni sono riconosciute solo se i veicoli sono utilizzati, in via esclusiva o prevalente, a beneficio delle persone disabili.

Ricordiamo, che il familiare portatore di handicap grave, deve possedere il verbale legge 104, con la dicitura che da diritto alle agevolazioni fiscali, non solo per il bollo auto, ma anche per l’acquisto auto con IVA agevolata al 4% , ecc.

La dicitura che deve riportare il verbale: “l’interessato possiede i requisit tra quelli dell’art. 4 DL 9 febbraio 2012 n. 5″.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.