Pensione anticipata dopo congedo straordinario retribuito: sarà ancora possibile dal 2019?

-
25/11/2018

Cambierà qualcosa con la riforma pensioni 2019 per quel che riguarda l’accesso alla pensione anticipata dopo aver fruito del congedo biennale retribuito?

Pensione anticipata dopo congedo straordinario retribuito: sarà ancora possibile dal 2019?

buongiorno ,  io ho 62 anni compiuti e 41 di contributi. ..vorrei andare in pensione con la legge Fornero , cioè  la mia uscita prevista è giugno 2021 ….ma vorrei fare la mia domanda che nemmeno l’INPS è  in grado di darmi , cioè  sono in attesa di una risposta da circa due mesi che non arriva…
Siccome ho la legge 104 perché abbiamo un bambino speciale ” art.3 comma 3″ e non ho mai usufruito dell-art.52 , cioè i 24 mesi di precongedo ..li posso chiedere a Giugno Prossimo 2019 per poi andare.direttamente in pensione nel mese di Giugno 2021 ?????…oppure mi verranno negati con questa nuova quota 100 ?
 
 
Con la riforma pensioni 2019 non saranno introdotti cambiamenti per quel che riguarda la fruizione del congedo straordinario retribuito biennale per chi assiste un familiare con legge 104 articolo 3 comma 3.
Come abbiamo detto anche in diverse altre occasioni l’introduzione della quota 100 non sarà negato il diritto all’accesso alla pensione anticipata con i requisiti stabiliti dalla riforma Fornero anche se l’introduzione della quota 41 per tutti nel 2020 potrebbe cambiare le carte in tavola poichè della misura non si è parlato e secondo le intenzioni del governo dovrebbe andare a sostituire la pensione anticipata attuale (ma non dovrebbe assolutamente intaccare il diritto del caregiver a poter fruire del congedo poichè quest’ultimo non rientra nelle leggi previdenziali ma è regolato dalla legge 151).

Unica cosa che posso dirle con certezza è che dopo il congedo retribuito deve riprendere il lavoro prima di accedere alla pensione anche per un solo giorno.
 
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]