Pensione anticipata prima dei 61 anni per invalido: è possibile?

-
21/01/2020

CI sono possibilità per i lavoratori invalidi di accedere al pensionamento prima del compimento dei 61 anni di età?

Pensione anticipata prima dei 61 anni per invalido: è possibile?

Per che è affetto da invalidità certificata superiore all’80%, solo  se appartenente al settore lavorativo privato, è possibile con 20 anni di contributi (61 anni di età per gli uomini, 56 anni per le donne) accedere alla pensione di vecchiaia anticipata per lavoratori invalidi. Vediamo le alternative di pensionamento, se ci sono, per chi non ha la forza di arrivare all’età limite.

Pensione di vecchiaia anticipata invalidi

Un nostro lettore ci scrive:

Buongiorno! Ho 51 anni sono entrato in una azienda privata nel 1995 , attualmente ho un invalidità dell’ 80 , ma devo fare aggravamento ho un trapianto renale da 18 anni che comincia ad avere problemi e un intervento al cuore “ aorta ascendente “ sono in possesso di assegno ordinario .Vista la mia patologia la via più breve per pensione anticipata quale sarebbe ? Mi dicono a 61 anni , ma visto la situazione attuale non credo abbia la forza w resistenza di lavorare altri 10 anni poi nel settore privato . Cosa mi consigliate di fare ? Grazie mille

La via più breve per accedere al pensionamento anticipato, avendo soltanto 24/25 anni di contributi è, appunto, con la pensione di vecchiaia anticipata anche perchè essendo percettore di assegno ordinario di invalidità le è preclusa la possibilità di accedere a qualsiasi pensionamento anticipato (AOI permette, infatti soltanto l’accesso alla pensione di vecchiaia ma non a quella anticipata).

 In alternativa se con l’aggravamento risultasse totalmente inabile al lavoro potrebbe richiedere la pensione di inabilità civile (il cui importo, per redditi annui fino a 16532 euro, è di 280 euro mensili).

Essendo, però, titolare di assegno di invalidità potrebbe anche decidere di smettere l’attività lavorativa, continuando a percepire l’assegno in questione fino al compimento dei 61, quando potrebbe presentare domanda di pensione di vecchiaia anticipata per invalidi.


Leggi anche: Esame avvocato 2021: Ministero della Giustizia verso la doppia prova orale

Purtroppo non ci sono altre forme di pensionamento anticipato per i lavoratori invalidi con i suoi requisiti poichè la quota 41 permette l’accesso alla pensione indipendentemente dall’età ai lavoratori invalidi ma richiede almeno 41 anni di contributi e che siano stati versati almeno 12 mesi di contributi prima del compimento dei 19 anni di età.