Pensione con 5 anni di contributi: anche per invalidità non sempre è possibile

-
17/03/2020

Che possibilità ci sono di accedere al pensionamento con soli 5 anni di contributi per un lavoratore invalido?

Pensione con 5 anni di contributi: anche per invalidità non sempre è  possibile

Per chi non è in possesso di almeno 20 anni di contribuzione accreditati non sempre è possibile il pensionamento, anche una volta raggiunti i 67 anni di età necessari per la pensione di vecchiaia. Il limite rimane fissato anche per chi risulta essere invalido: per la pensione di vecchiaia servono lo stesso 20 anni di contributi, anche se per i lavoratori invalidi è previsto un assegno sociale che richiede requisiti meno stringenti. Vediamo il caso.

Pensione con 5 anni di contributi

Una nostra lettrice ci chiede:

Buongiorno.

Ho.letto un vostro articolo su Google, dove c’era specificato che si poteva scrivere un quesito personale 
Compirò’  62 anni  fra pochi mesi e ho una invalidità’ riconosciuta del 100% con grave incapacità’ lavorativa, e un accompagno. Tutto erogato da Inps.
Ho lavorato in eta’ giovanile
 ( avevo  una eta’ di 20/25 anni)
per circa 5 anni come impiegata part time per una piccolissima attività’ artigianale.
Poi e’ sopraggiunta la invalidità’ totale e non ho più potuto lavorare.
Per favore vorrei sapere se io ho diritto a una pensione, e come fare la richiesta.
Aspetto vostra gentile risposta.
Vi ringrazio.

Purtroppo se nella sua carriera lavorativa ha accumulato soltanto 5 anni di contributi il pensionamento previdenziale non sarà possibile. La possibilità di accedere alla pensione di vecchiaia con 5 anni di contributi, al compimento dei 71 anni, infatti, è  riservata soltanto a coloro che hanno iniziato a versare i propri contributi dal 1996 in poi. Nel suo caso, quindi, ritengo assai improbabile le spetti il pensionamento di vecchiaia a 71 anni con soli 5 anni di contributi.


Leggi anche: Dolci tipici di Natale regione per regione vediamo quali sono

In ogni caso per chi, come lei, è percettore di assegno di invalidità civile è prevista la trasformazione dello stesso in assegno sociale al compimento dei 67 anni nel rispetto dei limiti di reddito stabiliti annualmente dalla legge.