Pensione con legge 104, invalidi e caregiver con salvaguardia, la scelta è rischiosa

-
12/04/2018

Pensione: l’opzione tra Salvaguardia, Ape Sociale (invalidi e caregiver con legge 104) e Beneficio “precoci”, la scelta è rischiosa, si rischia di rimanere fuori da tutto.

Pensione con legge 104, invalidi e caregiver con salvaguardia, la scelta è rischiosa

Pensione con legge 104 (invalidi e caregiver) per i lavoratori in salvaguardia possono optare per la pensione Ape o Beneficio “precoci”, come già accennato nell’articolo: Pensione: salvaguardia, Ape e beneficio “precoci”, si può scegliere.

L’INPS ha comunicato la procedura per scegliere tra i due benefici, con il messaggio n. 1481/2018.  Nella la nota del Ministero del Lavoro n. 7214/2017, si legge: i soggetti che abbiano già ottenuto la certificazione per l’accesso alla pensione in salvaguardia, hanno la facoltà di optare tra le due prestazioni.

La scelta è irreversibile, bisogna fare molta attenzione e fare tutte le valutazioni del caso.

Una particolare attenzione per chi fa richiesta dell’APE caregiver e invalidi, nel caso in cui cambia il requisito, analizziamo quali sono i rischi.

Pensione APE caregiver e invalidi: se cambia il requisito

Nel momento della scelta tra salvaguardia o Ape Sociale Caregiver o invalidi, l’INPS deve fornire adeguate informazioni sul fatto che l’accoglimento della domanda di verifica delle condizioni non assicura l’accesso al beneficio se viene perso lo status prima della decorrenza dell’indennità o non sono perfezionati i requisiti valutati in “via prospettica” in sede di istruttoria.

Diversamente, la salvaguardia, una volta ottenuta, consente con certezza l’accesso alla pensione, a maturazione dei requisiti. L’Ape sociale o il beneficio “precoci” non dà questa certezza.

Ad esempio, se il lavoratore, con certificazione del diritto perde il requisito prima della decorrenza, perché muore il parente assistito nel caso di caregiver, perde anche il diritto alla prestazione previdenziale.  

Quindi prima di optare la scelta di rinunciare alla Salvaguardia, conviene valutare bene, altrimenti si rischia di rimanere fuori da tutte le possibilità.

Leggi anche: Pensione anticipata con invalidità pari al 74% o per i Caregiver, le ultime novità