Pensione di reversibilità: può sospendere l’assegno di invalidità?

-
03/10/2019

Pensione di invalidità civile: viene sospesa in presenza di altri redditi, vediamo quanti e perchè.

Pensione di reversibilità: può sospendere l’assegno di invalidità?

La pensione di reversibilità spetta ai familiari superstiti (coniuge e in alcuni casi i figli) del lavoratore o del pensionato deceduto. Attenzione, però, quanto ricevuto con la pensione di reversibilità fa reddito e potrebbe inficiare su altre prestazioni (soprattutto quelle assistenziali) già percepite. Cerchiamo di capire perchè.

Pensione di invalidità e pensione di reversibilità

Una nostra lettrice, per capire se quanto detto alla mamma invalida è vero oppure no, ci scrive:

Buongiorno, mia mamma percepiva la pensione d’invalidità, dopo la morte di mio papà l’inps gli ha tolto la pensione d’invalidità dicendo che percependo la reversibilità del marito  ( 590.00€ mensili)non gli spettava più la sua.

Mia mamma è invalida al 82%.

Ad oggi possiamo fare qualcosa?

In attesa di un vostro riscontro porgo distinti saluti

L’assegno di invalidiivile, chiamato anche pensione di invalidità, viene riconosciuto ai cittadini italiani che, a causa di patologie, non possono svolgere attività lavorativa in presenza di determinati requisiti.

La pensione di invalidità, infatti, è una prestazione assistenziale erogata a prescindere dai contributi versati solo a persone in disagio economico accertato e, quindi, al di sotto di un limite di reddito stabilito dalla legge.

I limiti di reddito da non superare per ricevere la pensione di invalidità è di 4.408,95 euro l’anno. Per chi ha redditi superiori, quindi, l’assegno di invalidità civile non spetta.

Sua mamma, percependo i 590 euro mensili di pensione di reversibilità supera tale reddito e pertanto non ha più diritto all’aiuto rappresentato dalla pensione di invalidità.