Pensione per invalidità con 48 anni di età e 27 anni di contributi, le possibilità

-
05/12/2019

Pensione invalidità con 46 anni di età e 27 anni di contributi, quali possibilità e tutele prevede la normativa?

Pensione per invalidità con 48 anni di età e 27 anni di contributi, le possibilità

I soggetti possessori di invalidità vengono tutelati a livello pensionistico, infatti esiste una possibilità di accedere alla pensione di vecchiaia con una determinata percentuale di invalidità, analizziamo di cosa si tratta.

Pensione per invalidità con 48 anni di età

Un lettore che ci segue su Telegram ci ha posto il seguente quesito: Salve volevo sapere una informazioni con invalidità 80per cento e 27 anni di contributi 48 anni di età si puoi avere qualche pensione e sennò quando potrò andare in pensione grazie

Ricordo ai nostri lettori che siamo presenti su Telegram e se vogliono porci domande o dubbi sulle varie problematiche possono contattarci anche attraverso questo canale. Abbiamo dovuto abbandonare il canale di WhatsApp per problemi tecnici ma siamo presenti su Telegram.

Età per il pensionamento di vecchiaia con invalidità

La normativa prevede che possono accedere alla pensione di invalidità i lavoratori che hanno una percentuale di invalidità certificata non inferiore all’80 per cento come si evince dalla circolare Inps n. 50 del 23 febbraio 1993. Inoltre, chiarisce che i soggetti che si trovano in questa condizione possono accedere alla misura con età anagrafica di 61 anni per gli uomini e 56 anni per le donne.

Nel caso specifico lei è in possesso della percentuale invalidante dell’80 percento deve comunque perfezionare il requisito anagrafico di 61 anni. Ricordiamo che tale requisito è soggetto all’adeguamento dell’aspettativa di vita.

Va ricordano che questa misura è soggetta alla disciplina delle finestre mobili, che prevede il posticipo di una anno dell’assegno pensionistico dopo il perfezionamento dei requisiti. Quindi, solo dopo 12 mesi si potrà percepire il primo rateo pensionistico.

Inoltre, bisogna precisare che lo stato invalidante dovrà essere certificato da una commissione medica che dovrà certificare l’effettiva percentuale non inferiore all’80 per cento che permette l’accesso alla misura.

Riepilogando coloro che accedono alla pensione invalidità nell’anno 2019 devono aver maturato 61 anni di età se uomini o 56 anni di età se donne e dovranno attendere 12 mesi per ottenere il primo accredito mensile della pensione.


Leggi anche: Fondo perduto per Partite IVA: al via pagamenti per 1,9 miliardi, come verificare il sussidio e quando arrivano i soldi

Pensione invalidità e ultimi 5 anni di contributi, tutte le alternative possibili