Permessi legge 104 con contratto part time, come vengono calcolati e quanti giorni spettano?

-
09/07/2018

Permessi legge 104 e contatto part time, come vengono calcolati e si possono frazionare?

Permessi legge 104 con contratto part time, come vengono calcolati e quanti giorni spettano?

Permessi legge 104, spettano al lavoratore con disabilità e al familiare che presta assistenza, la normativa prevede che possono farne richiesta anche con contratto a tempo part time, vi è però una differenza riguardo alle ore e/o ai giorni di permesso fruibili a seconda che il contratto di lavoro a tempo part time è orizzontale o verticale.

Permessi legge 104 per il lavoro part time, importanti novità 2018

Tre giorni di permessi legge 104 al mese

permessi legge 104La normativa vigente, prevede che  il lavoratore con disabilità, in situazione di gravità può usufruire alternativamente dei permessi di tre giorni mensili, o di permessi orari giornalieri (per ciascun giorno lavorativo del mese), mentre il lavoratore dipendente che presta assistenza al familiare gravemente disabile ha la possibilità di fruire esclusivamente dei tre giorni di permesso in ciascun mese.

I tre giorni di permesso possono essere frazionati in ore, previsto dall’INPS per i dipendenti privati, mentre per i dipendenti pubblici è possibile solo se previsto dal C.C.N.L.. Si ricorda inoltre che le ore di permesso giornaliero sono fruibili solo in presenza di attività lavorativa nella giornata (due ore al giorno per un orario pari o superiore a sei ore, un ora al giorno per un orario inferiore alle sei ore).

Permessi legge 104: riducono le ferie del lavoratore?

Contratto part time orizzontale

Il contratto di lavoro a tempo parziale orizzontale è quello in cui si ha una riduzione di orario giornaliero rispetto al tempo pieno (per esempio 6 ore di lavoro giornaliero invece di 8).

Contratto part time verticale

Il contratto di lavoro a tempo parziale verticale è quello in cui si ha un’attività lavorativa solo in alcuni giorni della settimana (per esempio il lunedì, il martedì e il giovedì e non invece dal lunedì al venerdì o al sabato nel caso di settimana lunga.
 
Nel caso di contratto di lavoro a tempo parziale, INPS e INPDAP hanno regolamentato con apposite circolari il godimento dei giorni di permesso previsti dalla Legge  104/1992.


Leggi anche: Bonus Natale 2020, in arrivo un cashback da 150 euro: cos’è, come funziona e come ottenerlo

Permessi Legge 104 se il familiare è ricoverato cosa fare?