Permessi legge 104: legittima la richiesta del datore di lavoro della documentazione di viaggio

-
04/12/2019

Permessi legge 104 per il familiare con handicap grave, è giusto che il datore di lavoro chieda la documentazione di viaggio?

Permessi legge 104: legittima la richiesta del datore di lavoro della documentazione di viaggio

Permessi legge 104 di tre giorni retribuiti, spettano anche ai lavoratori che distano da familiare disabile più di 150 Km. Per poter fruire dei permessi devono dimostrare di aver effettuato effettivamente il viaggio per assistere il familiare. Un lettore ci chiede se è lecito la richiesta del datore di lavoro di riceverne una copia. Analizziamo cosa prevede la normativa

Permessi legge 104: la documentazione di viaggio

Buongiorno, ho richiesto ed ottenuto la 104 per fare assistenza a mio papà presentando al patronato direttamente il verbale di invalidità rilasciato dall’INPS.

Abito a Milano e mio papà in provincia di BN. Al patronato mi hanno detto che i giustificativi viaggio devo conservarli in caso di verifica ispettiva INPS mentre l’azienda mi chiede di averne copia.

È giusto darli anche a loro di volta in volta?

In attesa di riscontro saluto cordialmente

Legittima la richiesta del datore di lavoro

Per poter fruire dei tre giorni di permesso legge 104 per assistere un familiare distante più di 150KM dalla propria residenza, bisogna sempre presentare la documentazione di viaggio al datore di lavoro. L’assenza non potrà essere giustificata senza idonea attestazione di viaggio.

La circolare Inps n. 32/2012 chiarisce qual è la documentazione idonea da esibire per giustificare l’assenza. Nello specifico è consigliato l’uso di mezzi di trasporto pubblici che permettono di avere ricevute da esibire al datore di lavoro. In via del tutto residuale, nell’impossibilità o non convenienza del mezzo pubblico, il dipendente si dovrà munire di apposita documentazione tale da dimostrare la sua presenza in loco. Tipo la richiesta effettuata ad un medico per il familiare disabile, ecc.

È legittima la richiesta del datore di lavoro della presentazione della copia della documentazione di viaggio che attesti la presenza effettiva presso la residenza del disabile.

Consigliamo di leggere anche l’importanza del preavviso per la fruizione dei permessi legge 104/92: il preavviso è indispensabile