Permessi legge 104 nel giorno di riposo è possibile?

Perchè i permessi legge 104 non possono essere collocati su un giorno di riposo o un giorno libero?

I 3 giorni di permsso concessi dalla Legge 104 sono giorni che il lavoratore può avere dal lavoro (essendo lo stesso retribuito) per prendersi cura del familiare con disabilità grave in base alla legge 104 articolo 3 comma 3 o che il lavatore stesso con grave disabilità può fruire per le sue necessità.

Permessi 104: perchè non nel giorno di riposo?

Un nostro lettore ci scrive “buonasera, vorrei se e possibile chiedere un informazione molto importante in quanto ho chiesto a varie persone nel campo professionistico ma nessuna risposta logica e dettagliata. Se posso intanto vi porgo il quesito  sono un dipendente pubblico faccio turni di h 24  e cioè  mattina pomeriggio notte smonto e riposo nell’arco del mese  in azienda ospedaliera. Io usufruisco della legge 104 per assistenza di un familiare e in questo caso mio padre ne usufruisco nei giorni in cui ne ho bisogno festivi e feriali ecc 

Il problema e questo che la mia azienda ospedaliera mi contesta che i giorni in cui devo accudire mio padre non posso metterli sul giorno di riposo effettivo che ho che mi aspetta dopo le 24 ore lavorative  e cioe se non stato chiaro mettere la legge proprio sul giorno in cui sono libero dal turno o di riposo.  Vorrei sapere dopo una lunga discussione con i miei dirigenti se effettivamente hanno ragione o meno so anche che la legge e stata ed in continuo aggiornamento in una vostra risposta   vi ringrazio “.

A mio avviso i suoi dirigenti hanno ragione. I permessi 104 le permettono di assentarsi dal lavoro essendo, al tempo stesso retribuito, per prendersi cura del familiare disabile. Cosa che può fare tranquillamente nel giorno di riposo (in cui è retribuito ugualmente) senza fruire del permesso 104.

L’articolo 33 comma 3 della legge 104 afferma che: “il lavoratore dipendente, pubblico o privato, che assiste persona con handicap in situazione di gravità, coniuge, parente o affine entro il secondo grado, ovvero entro il terzo grado qualora i genitori o il coniuge della persona con handicap in situazione di gravità abbiano compiuto i sessantacinque anni di età oppure siano anche essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti, ha diritto a fruire di tre giorni di permesso mensile retribuito coperto da contribuzione figurativa, anche in maniera continuativa”.

Non credo che lei chieda un giorno di permesso durante un turno di riposo o una giornata in cui è libero. Il permesso legge 104 va inteso come un giorno di permesso dal lavoro o un giorno di ferie, ovvero va richiesto su un giorno lavorativo e non su un giorno che per lei non è lavorativo.

Leggi anche: Congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare con legge 104

 

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.