Permessi legge 104: quando e a chi spettano?

-
16/09/2019

Non a tutti i titolari di legge 104 spetta la fruizione dei 3 giorni di permesso mensile: vediamo a chi spetta e quando.

Permessi legge 104: quando e a chi spettano?

Torniamo a parlare di permessi legge 104, ovvero i 3 giorni di permesso mensili che la legge 104 attribuisce al lavoratore con handicap grave o al lavoratore che si prende cura di un familiare con grave disabilità. Come detto anche in articoli precedenti, non tutti i titolari di legge 104 hanno il diritto di poter fruire dei permessi in questione. Chiariremo di nuovo il concetto rispondendo ad un nostro lettore che ci chiede: Ho una invalidità 80% e la 104 non in gravità. Ho diritto ai 3 giorni mensili? Perché al patronato mi hanno detto di no. Grazie

Permessi legge 104

L’articolo 33 prevede che i lavoratori con grave  disabilità e i lavoratori che si prendono cura di un familiare con invalidità grave hanno il diritto, per l’assistenza del disabile, di poter fruire di 3 giorni mensili di permesso retribuito in base alla legge 104. Questo presuppone che il disabile sia titolare di legge 104, ma non tutti i titolari di legge 104 ne hanno diritto.

La legge, infatti, prevede la fruibilità dei permessi mensili solo per il disabile grave o per la cura di un familiare con grave disabilità. Per poter fruire dei permessi in questione, quindi, è necessario che sia stata riconosciuta la gravità dell’handicap con l’assegnazione dell’articolo 3, comma 3 della legge 104.

Per rispondere, quindi, alla domanda del nostro lettore, il patronato ha ragione: anche se in possesso dell’invalidità all’80% e della titolarità della legge 104, è necessario l’articolo 3 , comma 3 per poter fruire delle agevolazioni ai fini lavorativi, tra le quali anche i 3 giorni di permesso mensile.


Leggi anche: Bonus casalinghe 2021: attesa per i decreti attuativi, requisiti e come funziona

Per approfondire è possibile leggere Legge 104, quali agevolazioni con l’art. 3 comma 1?