Prestito agevolato legge 104: come ottenerlo con la pensione inabilità e qual è l’importo minimo

Prestito agevolato INPS: come richiederlo con la pensione di inabilità e i requisiti minimi

Alcune categorie di pensionati possono far richiesta di un prestito agevolato INPS. Per poter accedere a tale finanziamento bisogna rivolgersi ad un istituto bancario o di credito e avere dei precisi requisiti. Uno dei requisiti necessari è percepire una pensione cedibile, cioè che può essere messa a garanzia del finanziamento.

Prestito agevolato con legge 104: si può ottenere con la pensione di inabilità?

Il prestito agevolato Inps non è per tutti i pensionati, ci sono rigidi condizioni da rispettare dal tipo di pensione all’importo che si percepisce.

In redazione ci è giunto un quesito di un nostro lettore proprio su questo argomento:

Salve, sono il signor G. io prendo la pensione di inabilità 520 € al mese ho visto l’annuncio su internet per chiedere un prestito tramite l’INPS. A me è sempre stato rifiutato perché prendo poco di pensione, posso richiedere quella di 1 quinto.  PS la mia pensione è fissa, cioè per sempre.”

Chiariamo nel dettaglio quali sono i requisiti per un pensionato che percepisce un assegno di inabilità per ottenere un prestito.

Prestito agevolato Inps: pensione di inabilità che cosa è

La Pensione di Inabilità viene concessa a soggetti con condizione di infermità fisica o mentale tale da determinare l’impossibilità di svolgere qualsiasi tipo di attività lavorativa.

I requisiti necessari per la richiesta della pensione di inabilità è che il richiedente deve avere minimo cinque anni di anzianità assicurativa e almeno tre anni di anzianità contributiva, poiché la prestazione è calcolata sulla base dei contributi effettivamente versati.

La Pensione di Inabilità viene sottoposta alla revisione da parte dell’Inps, ogni 3 anni, con ulteriori visite mediche. L’Ente decide se confermarla o revocarla. Dopo due revisioni che confermano l’inabilità al lavoro, solitamente, l’istituto decide che la Pensione di Inabilità diventa definitiva.

Dobbiamo anche dire che la Pensione di Inabilità gode della reversibilità ai superstiti, quindi in caso di decesso del titolare della Pensione di Inabilità, i familiari conseguiranno la Pensione di Reversibilità.

Prestito agevolato INPS: si ottiene con la pensione di inabilità?

La pensione di inabilità, come è riportato sul sito dell’INPS, non è una pensione cedibile, poiché come abbiamo visto è una pensione per sostenere soggetti con difficoltà lavorative, quindi per un sostegno sociale.

Ci sono, però, possibilità alternative per ottenere un prestito con la sola pensione di inabilità, offrendo all’istituto di credito ulteriori garanzie. Per approfondire questo argomento vi consigliamo di leggere il seguente articolo: Prestito con legge 104: ecco la procedura da seguire e i requisiti necessari.

Prestito personale: con quale importo di pensione si può far richiesta?

Un istituto bancario o di credito può concede al pensionato una forma di finanziamento detto cessione del quinto, nel caso in cui ritiene validi tutti i requisiti richiesti. La cessione del quinto è un particolare finanziamento che consiste nel erogare il prestito a fronte della sua restituzione con rate che non superino il 20% dell’importo della pensione mensile. Il calcolo della rata mensile è da eseguire sul netto delle ritenute fiscali e previdenziali, in modo che al pensionato resti un importo che rientri nei termini di legge di pensione minima.

Oggi, nel 2019, l’importo minimo della pensione è di 513,01 euro, quindi l’importo che deve restare al pensionato al netto della rata da pagare è proprio questo.

Risposta al nostro lettore

Gentile signor G., a fronte di ciò che ho trascritto, le posso dire che nel caso in cui lei abbia solo come fonte di reddito la pensione di inabilità dell’importo di 520 euro, sarà un po’ difficile che un istituto di credito le conceda un prestito. In quanto l’importo della sua pensione è esiguo e al netto della rata del prestito che dovrà essere al minimo di 50 euro, non le permette di raggiungere l’importo di pensione minima stabilito per legge.

Nel caso in cui avesse ulteriori fonte di reddito si potrà avvalere di queste per richiedere un prestito personale.

Prestito agevolato Inps per invalidi civili e legge 104: ecco come ottenerlo

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.